Bonus 500 euro: ci sono insegnanti che devono spendere ancora quello dello scorso anno

Lina – Spett.le redazione,  sono un’insegnante di scuola Primaria, nell’anno scolastico 2015/2016 non ho speso i 500 euro del bonus che mi erano stati accreditati sul conto corrente. Nonostante ciò, quest’anno (  2016/2017)  mi sono stati accreditati  500 € sulla carta docente.
Come devo comportarmi?  Posso spenderli ? Come recupereranno la somma non spesa nel 2015/2016?  In attesa di chiarimenti cordialmente saluto.

Mobilità: ultimo anno per trasferimenti su scuola?

Annalisa – Leggo in giro sul web diversi articoli (non di Orizzonte Scuola) che sostengono che coloro che otterranno il trasferimento come titolari di scuola potranno, già l’anno successivo, produrre nuovamente domanda di mobilità senza alcun vincolo triennale; mentre, coloro che otterranno la titolarità di ambito dovranno rispettare il vincolo triennale. Sono informazioni esatte o no? Grazie, come al solito, di tutto

Trasferimento e punteggio: il movimento volontario fa perdere il bonus di 10 punti e il punteggio di continuità

Gerardo – Spett.le redazione, quest’anno come docente di II grado ho ottenuto il trasferimento in un comune e scuola di mia scelta.
Vorrei sapere, se possibile:
a- Mi spetta il punteggio aggiuntivo maturato nella scuola precedente alla mia attuale, sempre dello stesso grado e stessa classe di concorso?
b- Posso far valere, ai fini dell’anzianità di servizio di ruolo (almeno 3 anni) prestato senza soluzione di continuità nella classe di concorso e nell’istituto di titolarità (lettera C), la continuità di 13 anni in quella scuola (ripeto, precedente alla mia attuale, dove sono stato trasferito quest’anno?
c- Siccome chiedo il trasferimento in altra scuola dello stesso comune per l’anno prossimo, ho la precedenza per trasferimento nello stesso comune?
d- Posso far valere il ricongiungimento al coniuge, anche se la scuola dove chiedo il trasferimento fa parte dello stesso comune della mia scuola attuale?
Ringrazio in anticipo per l’attenzione prestatami e per l’eventuale risposta.

Anno di ruolo e congedo parentale. Come valutarlo?

Mariangela  – sono stata immessa di ruolo (titolarità su scuola) nella scuola sec. I grado con decorrenza giuridica il 1 Settembre 2015 ma ho firmato e preso servizio nella sede provvisoria il 2 settembre 2015. Successivamente, sempre nello stesso anno scolastico 2015/2016 ho preso un lungo periodo di congedo parentale quindi non ho prestato servizio effettivo di 180 giorni. Vorrei sapere: dove devo inserire questo anno nell’allegato D della domanda di mobilità (trasferimento) per l’anzianità’ di servizio? Inoltre decorrenza giuridica ed economica riguardano loro stesso anno? Grazie per la disponibilità.

Ordine delle preferenze e punteggio di ricongiungimento

Valeria – Gentilissima Lalla, avendo indicato la preferenza del comune di ricongiungimento al coniuge, per la quale avrei dunque 6 ppt aggiuntivi, in subordine rispetto ad altre, volevo cortesemente sapere se il sistema valuterà le preferenze espresse nell’ordine indicato o se procederà a partire dalla preferenza per cui si ha diritto a maggior punteggio. Mille grazie in anticipo.

Scelta scuole o ambiti. Chiarimenti

Sara – Buongiorno, avrei bisogno di un chiarimento in merito alla domanda di mobilità: indicando sia le cinque scuole sia alcuni ambiti, non dovessero assegnarmi una delle  cinque scuole indicate, quale sarebbe la procedura di assegnazione della cattedra? Sarà possibile candidarsi individuando un certo numero di scuole con la successiva chiamata diretta dei presidi? Se così fosse c’è il rischio di essere collocati su potenziamento? Grazie!

Supplente in malattia e proroga della supplenza

Scuola – Buongiorno, una docente supplente con contratto temporaneo dal 21.03.2017 al 20.04.2017 comunica di essere in malattia dal 19.04 al 21.04.2017. Il 21.04 la titolare si assenta nuovamente per un mese. La supplente ha diritto alla proroga sia giuridica che economica dal 21.04 essendo in malattia e non potendo assumere effettivo servizio ? Grazie.

Domanda di trasferimento per docente titolare in un IIS: non potrà chiedere uno specifico indirizzo dell’istituto di titolarità

Nino – Ho cercato di compilare la domanda di mobilità per l’a.s.2017/2018, ma il sistema mi dice che non è possibile inserire la propria scuola, il proprio ambito ecc. Spiego la situazione.
Sono un docente risultato soprannumerario per l’a.s. 2015/206; per l’a.s. 2015/2016 e 2016/2017 ho sempre presentato domanda di trasferimento condizionata, ma non sono riuscito a rientrare nella mia
precedente scuola, nemmeno per uno spezzone di ore presente nell’organico di diritto e di  fatto.

Passaggio di ruolo: si può chiedere, anche per diverse classi di concorso, se è stato superato l’anno di prova

Teresa –  Sono un’insegnante entrata di ruolo nell’a.s. 2015/2016 presso la provincia X  dopo aver superato il concorso 2012 nelle cdc A043-A050. Sono abilitata anche nelle cdc A051 e A052. Mi appresto a fare domanda di mobilità. Potrò chiedere il trasferimento solo nella cdc in cui insegno (A043) o anche mobilità professionale per le altre cdc in cui sono abilitata (A051-A052)? Grazie

Punteggio di continuità: come si valuta in un IIS dopo l’unificazione dell’organico?

P.V. – Insegno in un Istituto d’Istruzione Superiore che comprende un ITC, un ITIS e un ITG.
Nell’ a. s. 2015/16, dopo 16 anni di titolarità nell’ITC  ho ottenuto, a mia domanda (non ero soprannumerario, ma temevo di diventarlo negli anni seguenti), il trasferimento dall’ organico ITC a quello dell’ ITIS (Con la dicitura “Precedenza nell’ambito dello stesso Istituto”).

Punteggio di continuità: valutazione differente per mobilità e graduatoria interna di istituto

Maria Rosaria – Sono entrata in ruolo nell’anno scolastico 2013/2014 e da allora insegno sempre nella stessa scuola. Mi chiedo se nella domanda di mobilità posso barrare la voce relativa alla continuità nella stessa scuola. So che quest’anno non si conta ma l’anno di prova mi vale? visto che il primo anno era la sede provvisoria?  Grazie

Docente con incarico triennale: la cattedra occupata non è disponibile per la mobilità in entrata

Monica –  Sono un’insegnante di potenziamento , scuola primaria, entrata in ruolo quest’anno. Io non voglio fare domanda di mobilità in quanto non ne ho l’esigenza, però non riesco a capire una cosa. Se non faccio domanda resto nella scuola dove sono in servizio  o rischio di essere mandata in un’ altra?  Se un’ insegnante chiede il trasferimento nella mia scuola… chi ha precedenza? Io, che sono già in servizio con contratto triennale,  o si valuta in base al punteggio? Grazie

Graduatorie di istituto III fascia, la provincia migliore

Giuditta – Vi contatto per un problema che ho riscontrato consultando le GAE di molte province, come ad esempio Vicenza, Belluno. Essendo laureata in scienze geofisiche vorrei iscrivermi, al momento dell’uscita del bando, in terza fascia nella scuola media con cdc A28 (ex A059), grazie al vostro aiuto sono riuscita a rintracciare le GAE di ogni provincia in modo da potermi fare un’idea sul numero di persone iscritte.

Bonus 500 euro dell’a.s. 2015/16 può essere speso entro il 31 agosto 2017

Patrizia – sono una docente di sostegno scuola primaria. Avrei un dubbio. …ho generato l’ autocertificazione per aver speso il bonus per un corso di specializzazione post laurea per l’ a.s.2016/2017, mi sono rimaste dell ‘a.s.2015/2016 circa 300E del bonus precedente , da quanto ho letto posso ancora spenderli e rendicontarli in segreteria entro il 31 agosto 2017?

TFA sostegno, diploma magistrale entro a.s. 2001/02 è titolo di accesso alle selezioni

Gabriella – Sono un insegnante di scienze motorie in terza fascia. La mia domanda è questa : Per fare l insegnante di sostegno ci sono tre prove una preliminare una scritta e una orale.  io che ho il diploma magistrale anno 1992/93 e non sono vincitrice di nessun concorso sono abilitata alla scuola primaria ? Se lo sono, per il tfa sostegno, accedo direttamente alla prova scritta? Grazie spero in una vostra risposta.