Supplenze: interrompere il contratto nel giorno libero dell’insegnante

Annachiara - Sono una docente di scuola primaria. Volevo sollevare una questione che mi riguarda personalmente, ma che potrebbe succedere anche ad altri. Spero che lo metterete sul vostro sito. Io nell’anno scolastico 2012/2013 ho lavorato presso una scuola da fine ottobre a fine anno con varie interruzioni di contratto; fino a qui tutto normale. I miei contratti sono stati alcuni di 20 giorni continuativi, altri di due tre giorni.

Assistenza al genitore ed esclusione dalla graduatoria interna di istituto. Chiarimenti per la scuola.

Scuola – la segreteria di questa scuola ritiene di dover escludere dalla graduatoria interna al fine dell’individuazione dei perdenti posto un docente in quanto beneficiario L.104/92: – È sempre stato l’unico soggetto che ha fruito dei permessi giornalieri per assistere la madre h in situazione di gravità; – Risiede nello stesso comune della madre (in particolare nella stessa Via). Un altro docente (interessato) sostiene che, sentiti più sindacati, il collega non deve essere escluso in quanto con la madre è residente il fratello. Ritiene cioè che la residenza del fratello con la madre fa si che può fruire dei giorni mensili di permesso ma non dell’esclusione dalla graduatoria. Cosa ne pensate? E’ cambiato qualche cosa negli ultimi anni?

ATA: la ricorrenza del Santo Patrono, giorno festivo a tutti gli effetti

Maria – Cara Lalla siamo degli assistenti amministrativi di una scuola che ha due sedi in comuni diversi. Lunedì 19 gennaio è festa patronale del comune dove è ubicata la sede centrale dove vi sono gli uffici di segreteria e il Dirigente ha disposto che la segreteria deve restare aperta poiché la sede dislocata nell’altro comune resta aperta. Ti volevamo chiedere se è corretta questa procedura oppure le sedi devono stare entrambe chiuse. La ringraziamo in anticipo.

Supplenze ATA e inidonei: come attivare conciliazione

Pasquale – Buongiorno, sono un Assistente Amministrativo nominato fino all’avente diritto da graduatoria di 3° fascia.
Mi sono accorto che negli a/s 2011/2012 – 2012/2013, molte scuole mi hanno saltato in quanto "Coll.Sco. di ruolo".
A mio modesto avviso, nonostante la questione degli inidonei, si dovevano conferire supplenze ai CS di ruolo (come nel resto d’Italia).
A questo punto avendo un punteggio alto, la logica impone una conciliazione per farsi riconoscere almeno giuridicamente il servizio ma qui nasce il problema in quanto il CSA di riferimento non vuole conciliare, nei fatti, nessuna posizione….neanche le 1/2/3 posizioni.
Vorrei quindi chiedere ai DS il giusto e legittimo riconoscimento del servizio in consederazione che un eventuale ricorso al Giudice del Lavoro ha tempi lunghi e costi non sopporrtabili (volendo trascurare il danno ricevuto da coloro che hanno occupato, senza averne colpa, posizioni non spettanti).
Domanda: Può il dirigente scolastico, in base alla normativa vigente, riconoscere un eventuale servizio giuridico? Anticipatamente grazie

Graduatorie III fascia ATA: la valutazione del servizio presso scuola paritaria ma con assunzione da cooperativa

Salve, spero in un vostro aiuto perchè devo presentare il ricorso da oggi. sono assistente amministrativo da tre anni in una scuola paritaria con tanto di contributi versati inps. faccio la domandina e non mi mettono il servizio? la risposta è stata è una coperativa che gestisce la scuola e non valgono i punti, ma è corretto? la scuola ha anche il codice meccanografico e tanto di decreto di parità, cosa devo fare?

Posto resosi disponibile dopo il 31/12 e continuità didattica

Giampiero  – vi scrivo la presente perchè ho un problema urgente con una scuola di X, vi spiego brevemente la mia situazione: supplisco dalla data del 16/11/2014 una collega gravemente ammalata con continuità fino alla data del 18/01/2015 in tale data la collega purtroppo è deceduta di conseguenza la segreteria mi ha informata che a breve tempo avrebbe ripercorso la graduatoria d’istituto per nominare una nuova supplente fino al 30/06/2015, chiedo a voi  se è corretto ripercorrere la graduatoria oppure in base al D.M. 131/2007 art.7 comma 4 e 5 la supplenza debba per continuità essere assegnata direttamente a me, se  così è vi prego di inviarmi la nota o l’articolo o qualsiasi cosa sancisca il mio diritto a continuare la supplenza. Nel ringraziarvi per il validissimo servizio da voi svolto  vi porgo cordiali saluti.

Personale educativo: come abilitarsi?

Sara – Salve Lalla!Sono un’educatrice, da quest’anno inserita nelle graduatorie d’istituto del convitto "Foscarini" di Venezia,come personale educativo, appunto! Visto che, proprio da quest’anno, la laurea triennale in Scienze dell’Educazione costituisce titolo di accesso per lavorare nei convitti e/o educandati, mi chiedo e ti chiedo…è abilitante??

Non è possibile assegnare supplenze al docente interno. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Per una assenza temporanea di un insegnante di scuola primaria sono state nominate due supplenti A e B di 12 ore ciascuna. Dovendo la supplente A  lasciare la supplenza per accettarne un’altra fino alla fine delle attività didattiche, a chi spettano questa 12 ore: alla supplente  B o si deve fare scorrere la graduatoria come nuova supplenza? Trovandoci in segreteria con opinioni risolutive diverse, stiamo in attesa di un V/s  sollecito riscontro.

Accredito stipendio supplenze al 30 giugno

Biagio – Spettabile redazione, sono un insegnante di Ed. Musicale attualmente su sostegno fino al 30 giugno . Da 10 giorni su "noi pa" leggo la somma che mi sarà accreditata quale stipendio di gennaio senza poter ancora scaricare il cedolino …sino ad ora nessun accredito . Normale? devo preoccuparmi o agire in qualche modo?

Graduatorie ATA terza fascia: notizie su Roma

Lorenzo – mi sono recentemente iscritto ad ISTANZE ONLINE per essere inserito nelle graduatorie di III fascia ATA, ma queste graduatorie, che dovevano uscire a dicembre 2014, ancora non si vedono né nella mia scuola capofila né su ISTANZE ONLINE (sito che tra l’altro oggi mi sembrava in tilt). Mi potete cortesemente dare qualche informazione ? Vi sarei molto grato. Distinti saluti.

Docente di sostegno chiamata a sostituire collega assente. Cosa rispondere?

Marina - Sono un’insegnante supplente della scuola primaria su due sostegni, non gravi. Più volte mi è stato richiesto dal Referente del gruppo H e dalla Vicaria di sostituire colleghe assenti su altre classi. Da ultimo, richiedendo che venisse nominata una supplente per l’insegnante assente, mi è stato risposto che non era possibile poiché la collega è un insegnante di sostegno nominata dal Comune e il Comune non nomina supplenti. Cosa posso rispondere?

Il padre può fruire del congedo di paternità solo in casi eccezionali. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Buongiorno, vorrei gentilmente avere un riscontro alla richiesta di un docente che non mi sembra legittima: il padre può  usufruire del congedo obbligatorio di maternità (i famosi 2+3 mesi) nel caso in cui la madre casalinga non ne usufruisce?  Qual é la norma che riporta questa casistica? a me sembra che il Dlvo n. 151 del 2001 non dica ciò. Vi ringrazio anticipatamente per la vostra consueta cortesia e competenza.

Congedo obbligatorio con parto prematuro e decesso del bambino. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Si chiede, cortesemente, una risposta riguardo ad un caso particolare: una docente in data 23 dicembre 2014 ha avuto un parto prematuro, il bambino è nato vivo ma dopo 15 giorni è deceduto. La docente non ha usufruito di congedo nei due mesi precedenti il parto. Le spettano 3 mesi di congedo o 5 mesi? – Grazie – La Segreteria.

ATA: è possibile iniziare un lavoro stagionale con contratto di supplenza in corso?

Buonasera. Vorrei un chiarimento in merito alla compatibilità o incompatibilità del servizio. Ho un contratto fino al 30/06/2015 come ass. tecnico. Con tutte le ferie da prendere molto presumibilmente finirò i primi di giugno. La mia domanda é: posso iniziare un lavoro stagionale in una ditta prima del 30 giugno? Nel caso di assunzione che cosa si rischia ? Grazie.

Graduatorie III fascia ATA: è possibile valutare il servizio come Responsabile Amministrativo presso un Ente di Formazione Professionale

Salve, ho prestato servizio come Responsabile Amministrativo presso un Ente di Formazione Professionale accreditato dalla Regione Sicilia. Il nostro è un CCNL Formazione Scuola, i sindacati firmatari sono Uil Scuola CIGL Scuola e CISL Scuola. Mi chiedo se gli anni di servizio prestati presso tale Ente deve essere valutato ai fini del punteggio della Graduatoria Personale ATA III Fascia. Le sarei grata se mi rispondesse in proposito entro la data di scadenza per il ricorso fissato per il 18 p.v. Grazie.