Malattia bambino: giorni illimitati nei primi 3 anni ma solo i primi 30 per ogni anno sono retribuiti

Rosa – Gent.mo Paolo , ho bisogno di un tuo aiuto. Sono una docente a tempo indeterminato della scuola primaria con un bimbo di 6 mesi e mezzo.  Dopo aver usufruito dell’astensione obbligatoria e del congedo parentale al 100% e al 30%nonchè di alcune settimane di malattia di mio figlio, mi trovo di fronte alla necessità di rientrare a scuola per evidenti difficoltà economiche e nell’impossibilità di farlo in quanto mio figlio soffre di spasmi affettivi, particolarmente frequenti in mia assenza e non semplici da gestire. E’ chiaro che in vista di un mio rientro sono particolarmente preoccupata anche perché il nido presso il quale avevo iniziato l’inserimento mi ha fatto capire la oggettiva difficoltà di gestire simili situazioni ed ora sono alla ricerca di figure che possano occuparsi di mio figlio in mia assenza. Mi è stato detto che esiste la possibilità, di fronte ad una certificazione pediatrica, di ottenere ulteriori giorni di congedo per malattia del bambino(oltre ai 30 previsti per ogni anno del bambino fino ai 3 anni) ugualmente retribuiti. Mi puoi dare conferma in tal senso e magari indicarmi la procedura da seguire. Ti ringrazio per l’attenzione che vorrai dedicarmi e resto in attesa di una tua risposta.

Sospensione alunni: gli organi competenti a seconda della sanzione da irrogare. Chiarimenti

Alberto - In un professionale gli alunni vengono sanzionati con ( di solito ) un  giorno di sospensione ( causa numerosi rapporti ricevuti ) dal Consiglio di classe riunito con la sola presenza della componente docenti come previsto specificamente dal regolamento scolastico dell’Istituto. Le sospensioni sono legittime ? Grazie. Distinti saluti.

Mobilità ATA: a chi inviare la domanda, se si presta servizio in sede di assegnazione provvisoria?

Valentina – salve mi chiamo valentina vorrei chiedervi un’informazione sulla mobilità:lo scorso anno sono passata di ruolo e ho fatto la domanda di mobilità obbligatoria nelle scuole della prov di Roma ,ma sono stata trasferita d’ufficio in una scuola di Roma ,ho chiesto l’anno di assegnazione provvisoria in una scuola della provincia Velletri e mi è stata accolta .la domanda è:La domanda di mobilità devo inviarla alla scuola di ormai titolarità di Roma o posso inviarla a quella di velletri dove sono in servizio fino ad agosto?grazie a presto

Graduatorie III fascia ATA: un attestato di 2000 ore, garantisce l’accesso al profilo di CS?

Maria – Gentilissima Lalla le scrivo in quanto sono stata depennata dalla graduatoria III fascia.Ho presentato domanda come collaboratrice scolastica con un attestato di qualifica l.845/78,con tanto di timbro della regione,numero di registro efirma del funzionario regionale.Inotre ho presentato il piano di studi ela votazione.Ma la scuola che ha verificato il tutto mi ha detto che il corso nn e’ triennale.(ho frequentato da luglio 96° dicembre 98).E sostiene che 2000ore di lezione sono poche ,ne servono 2400.Volevo chiederle se posso fare ricorso.Grazie in anticipo.

Graduatorie I fascia ATA: servizio Valle d’Aosta, Trento e Bolzano, non è titolo d’accesso

Da 7 anni sto lavorando a Trento  come CS con nomina annuale e prima ho prestato servizio x 7 mesi a Bg., a causa no mobilità provincia Trento mi sono inserita in un’altra provincia nella 3˚ fascia (punteggio attribuito in pieno) e adesso vorrei presentare domanda INSERIMENTO 1˚ fasciA CS …. secondo lei  posso tranquillamente farlo? Se no, perché è cosa si potrebbe andare in contro.

Graduatorie I Fascia ATA: sono in possesso del diploma di licenza media e di maturità, quale titolo valutare?

Vincenzo – Gentilissima Lalla, sono in procinto di compilare la domanda di inserimento, per la prima volta, ai fini della costituzione delle graduatorie permanenti per l’A. S. 2015/2016 del personale ATA nella provincia di Milano, per il profilo di Collaboratore Scolastico, avendo da poco raggiunto i 24 mesi di servizio non continuativi in più scuole statali; volevo chiederti alcune informazioni, per quanto riguarda la modalità di accesso. Faccio una premessa il sottoscritto nel 2008 ha presentato domanda in terza fascia sia come Collaboratore scolastico che Assistente Amministrativo ed è stato inserito in graduatoria come C.S. con il diploma di licenza media (voto Buono) e 30 giorni di servizio, invece nella graduatoria di A.A. con il Diploma di maturità (Voto 60/100); adesso il sottoscritto ha inserito nel modello B1 come modalità di accesso il diploma di licenza media ma qualche collega mi ha fatto notare che il bando dice che per Collaboratore Scolastico vale solo il Diploma, penalizzante per me per la votazione riportata, che devo fare?

Graduatoria interna: bonus 10 punti. Chiarimenti

Rosa – sono una docente cl. A052 di un Liceo Classico con 22 anni d’insegnamento ( dal 2003 nella stessa scuola) Lo scorso anno la scuola, (come già in precedenza) mi attribuì un punteggio nella graduatoria interna di 179 punti, riconoscendomi il diritto al bonus di 10 punti per la continuità nella scuola dal 2004 al 2007,( per non aver effettuato domanda di trasferimento o assegnazione). In tale scuola ero giunta nell’a.s. 2003-2004 in seguito a trasferimento. Quest’anno la commissione incaricata alla grad. interna, interpretando diversamente la norma D della scheda, mi ha tolto i 10 punti di bonus. Le chiedo chiarimenti se ne ho diritto o meno, quanto prima perché dovrei ricorrere. Grazie anticipatamente.

Graduatoria interna: punteggio di continuità al docente trasferito d’ufficio su altra tipologia di posto

Marco – vorrei,se possibile, avere delle delucidazioni riguardo al punteggio per la continuita’ spettante ad una collega  trasferita d’ufficio nella stessa sede in una diversa tipologia di posto ( da sostegno a posto comune) . Secondo il mio parere, il punteggio dovrebbe partire dall’anno in cui la collega ha iniziato ad insegnare su posto comune e NON dall’anno in cui ha iniziato ad insegnare su posto di sostegno. Vorrei precisare che la collega , negli  otto anni successivi al  trasferimento d’ufficio su posto comune,  non ha mai fatto domanda per rientrare nella tipologia di  posto( sostegno) nella quale era stata dichiarata perdente posto. Ho fatto reclamo avverso  contro la  graduatoria d’ istituto perche’,ultimamente, la collega in questione mi precede di circa 22 punti . Il reclamo e’ stato respinto con la seguente motivazione: “viene confermata la continuita’in quanto il trasferimento nella scuola di ex titolarita’ su posto comune e’ avvenuto d’ ufficio su decreto del C.S.A. (puntoC della dichiarazione dell’anzianita’ di servizio) “. Mi scuso per il disturbo e, ringraziandola anticipatamente per un’ eventuale risposta, le auguro buon lavoro .Cordiali saluti.

Graduatorie interne: calcolo degli anni svolti in altro ruolo

Filomena – Grazie per l’attenzione che vorrai prestarmi,ma ho due quesiti molto semplici da porti relativamente alla valutazione dell’anzianità di servizio per la graduatoria interna d’istituto. 1 ) Sono una docente di ruolo nella ll di sec grado ( A050 ) ,il mio primo anno in questo ruolo l’ho svolto con nomina giuridica in servizio di ruolo prestato nella scuola secondaria di I grado (A043).Trattandosi dello stesso ambito disciplinare ( K04A), ai fini della graduatoria interna quanto deve essere valutato. 2) 9 anni di preruolo e  2 anni di altro ruolo ( sec.di l grado), devono essere valutati cosi:preruolo 22 e ruolo 6, tot. 28 punti.

Graduatorie interne: servzio pre ruolo prestato nelle scuole paritarie. Chiarimenti per la scuola

Scuola – nella valutazione del punteggio per la graduatoria interna di istituto una docente al punto b (per ogni anno di servizio preruolo riconosciuto o riconoscibile ai fini della carriera)dichiara un anno di servizio prestato presso una scuola superiore paritaria. la scuola deve valutare quest’anno scolastico? considerando anche che e’ stato dichiarato dalla stessa e valutato dal provveditorato nella domanda di mobilita’. si ringrazia.

Graduatorie I fascia ATA: la valutazione dell’EIPASS

Salve, avrei un quesiti da porre ed ho fiducia nella Vs risposta: il certificato EIPASS che nella graduatoria di III fascia è stato valutato 1,20 per AA e 0,60 per CS, come mai non viene valutato in tal modo anche per l’inserimento in I fascia? Chi lo ha conseguito per incrementare il punteggio e si deve inserire ora in prima fascia, si ritrova a perderlo rispetto alla precedente valutazione in terza fascia. E’ stata una svista o è effettivamente così?
L’inserimento è per assistente amministrativo dove sono stati fatti i 24 mesi di supplenza statale ( quindi ci si può inserire anche per collaboratore scolastico). Grazie per la risposta e complimenti

Graduatorie I fascia ATA: la valutazione del servizio prestato nelle scuole paritarie

Antonino – Salve gentilissima Lalla, stavo leggendo il bando per la domanda di 1 fascia ata inerente all’assistente amministrativo, non riesco a capire se il servizio prestato nelle scuole paritarie si possa inserire oppure no (nella domanda di terza fascia lo si poteva inserire e veniva valutato 0.25 punti ogni mese). Grazie.

Graduatorie Permanenti ATA: è possibile continuare a lavorare nella vecchia provincia di depennamento?

Gentilissima Lalla mi sono depennata dalla graduatoria permanente (ATA) di Salerno per inserirmi in terza fascia a Milano per poi inserirmi in prima. Dopo tre anni ho preso una supplenza come assistente amministrativo  di 12 ore nella provincia di Salerno fino al 27/05/2015 prima che uscissero le graduatorie definitive di Milano.; ora mi chiedo devo lasciare la supplenza per andare a MIlano o restare qui fino alla durata del contratto?

Graduatoria interna: esclusione dalla graduatoria per assistenza alla sorella. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Buongiorno la presente per chiedervi gentilmente una consulenza sull’esclusone di un  docente dalla  graduatoria interna: Art. 7 esclusione dalle graduatorie interne  capo V. Un docente usufruisce dei benefici della Legge 104/92 per la sorella la quale è senza genitori e il  coniuge  non è grado di assisterla. Tale docente ha diritto di essere escluso dalla graduatoria interna?  Si precisa che il predetto ha presentato la domanda di trasferimento per il comune dove risiede sia lui che la sorella. La normativa dice che sei escluso dalla graduatoria se convivi con la  sorella. (convivenza si intende che hai la residenza oppure se convivi solo di fatto?) Si precisa, altresì, che il predetto docente non ha la tutela legale.

Permessi legge 104/92: il Dirigente che chiede la presenza ad un incontro collegiale dopo la richiesta del permesso

Armando – Salve, sono un insegnante di ruolo in una scuola superiore di secondo grado, usufruisco da quest’anno dei tre giorni di permesso della legge 104, il dirigente scolastico mi richiama in quando il giorno di permesso copre solo l’orario di servizio antimeridiano, quindi se capita che il giorno di permesso coincide con un collegio dei docenti o consiglio di classe,in orario pomeridiano devo essere presente, in caso devo ulteriormente giustificare l’assenza. Mi chiedo un giorno di permesso non comprende l’intera giornata?Vi auguro un buon lavoro e grazie.

Graduatorie I fascia ATA: il servizio scolastico con rapporto di impiego direttamente con gli Enti Locali fino al 31/12/99 è titolo d’accesso

Alessandra – Buongiorno Lalla, le chiedo un’informazione in merito alla situazione di mia madre.Ha lavorato dal 1984 al 1991 come bidella – cuciniera presso la scuola primaria del nostro paese, tramite concorso comunale. Volevamo sapere se fosse possibile inserirsi nelle graduatorie ATA (24 mesi) per la figura di collaboratore scolastico. Inoltre, il suo titolo di studio è la licenza media, che ai tempi del concorso comunale era sufficiente.E’ possibile fare l ‘inserimento nelle graduatorie di prima fascia?grazie per la disponibilità 

Posizione economiche ATA finite nel dimenticatoio, incontro al MIUR con i sindacati il 20/04/2015

Gregorio – Sono un ass. tecnico, io, con altri miei colleghi vorremo sapere che fine ha fatto la prima posizione economica, si diceva che sarebbe stata rindreodotta dal 01/01/2015, che forse nel cedolino di Aprile sarebbero stati pagati i mesi arettratti, della unatantum non se ne parla piu. vorremo sapere se c’è qualche speranza nel positivo, sembra che sia diventata tutta una farsa,. cosa dire di altro, ringraziandovi per la cortese risposta sicura che ci facciate, ed, agurandovi un buon lavoro. ci scusiamo, e porgiamo cordiali saluti da parte mia, e dei colleghi.

Graduatorie ATA: consentire istanze di accesso agli atti

DS – Graduatoria di circolo o d‘Istituto di terza fascia 2014/2017:

Con la presente si chiede un chiarimento circa la possibilità di un candidato, ai sensi dell’art. 22 e seguenti della legge 7 agosto 1990 n. 241 e dell’art. 4 e seguenti del Dpr. 27 giugno 1992 n. 352, di accedere ai documenti amministrativi di un altro candidato per “prendere visione e, estrarne copia della documentazione della domanda personale ATA triennio 2014/2017 e copia pagina titoli e servizi” .