Assegnazione provvisoria sul sostegno: si può chiedere anche in altro grado di istruzione, ma prevale la richiesta per il grado di titolarità

Francesca – Sono entrata i ruolo nel 2014/15 su AD00 (sostegno scuola media),vorrei sapere se posso chiedere AP per le scuole superiori (chiaramente ho il titolo) e se questo, eventualmente, potrà comportare cambiamenti nel punteggio in vista di un eventuale trasferimento. Grazie di cuore.

Graduatorie di istituto II fascia elenco aggiuntivo: il servizio svolto durante SFP non dà punteggio

Gentilissima Lalla, sono un’insegnante in servizio attualmente presso una scuola dell’infanzia paritaria. Sono stata assunta nel 2011 con la sola Laurea in lingue e letterature straniere, ma nello stesso anno dell’assunzione mi sono iscritta in Scienze della formazione primaria quinquennale e ho conseguito la laurea questo mese (Luglio 2016). Nel 2014 ho chiesto l’inserimento nelle G.I. terza fascia per le classi A345-A346, facendo valutare il servizio svolto nella scuola dell’infanzia (dal 2011 in poi). Il mio quesito è questo: ora che compilo il modello A3 per passare nelle GI. seconda fascia, posso chiedere per la scuola dell’infanzia e scuola primaria la valutazione di quello stesso servizio prestato in qualità di insegnante dal 2011 nella scuola dell’infanzia? Grazie

Assegnazione provvisoria: non è possibile presentare domanda se non si possiedono i requisiti per il ricongiungimento familiare

Raffaella – Sono un docente di ruolo di italiano da alcuni anni. Risiedo e lavoro  nel comune X. Volevo sapere se posso presentare domanda di assegnazione provvisoria in assenza di motivi familiari con punteggio zero. Desideravo infatti presentare domanda nel comune Y ma non ho motivi di famiglia. Grazie per la cortese attenzione.

Assunzioni. Rinuncia a ruolo da GM infanzia 2012 comporta depennamento anche da GaE

Michela – Sono un’idonea del concorso infanzia 2012 e ricorrente come diplomata magistrale per inserimento in Gae, in attesa di sentenza definitiva, quindi non ancora inserita.Volevo sapere:facendo la domanda volontaria per la fase nazionale, cosa accadrebbe se si rinunciasse, oltre ad essere depennati da GM 2012 che decadrà in ogni caso al termine delle operazioni, per inserimento in Gae? Sarebbe compromesso anche questo? Grazie.

Utilizzazione d’ufficio: può essere disposta solo per docente titolare DOP o in provincia, privo di sede di titolarità

Francesca – Gentilissima redazione, sono un’insegnante di sostegno nella scuola dell’infanzia. Sono stata dichiarata perdente posto e  trasferita d’ufficio in una sede vicino a casa, ma per continuità vorrei chiedere di essere utilizzata nella scuola dove attualmente sono in servizio, ma se in quest’ultima, da qui al 15/09, non ci fosse più disponibilità vorrei rimanere nella scuola dove sono stata trasferita d’ufficio. Per evitare l’utilizzazione d’ufficio nella domanda devo inserire, come prima preferenza, il codice meccanografico dell’istituto dove sono in servizio sino al 31/08 e come secondo quella della scuola dove sarò in servizio dal 1/09? Oppure una volta prodotta domanda di utilizzazione non c’è la possibilità di rimanere nella scuola in cui si è stati trasferiti d’ufficio? Grazie

Trasferimento su ambito territoriale nella secondaria II grado: potrà riguardare solo cattedre per la classe di concorso di titolarità

Claudia – Sono una docente neoassunta fase C in attesa di assegnazione dell’ambito territoriale. Nell’ambito di mia 1° preferenza non ci sono posti per la mia cattedra (A052: l’unico posto disponibile è stato assegnato a un DOP). Si libera invece per pensionamento un posto di A051, di cui io ho abilitazione. Il sistema terrà conto delle doppie abilitazioni? Oppure considererà: 1° preferenza = 0 posti A052, slittando a considerare il 2° ambito e così via? Grazie! Un caro saluto

Mobilità: l’ambito territoriale sarà assegnato il giorno di pubblicazione dei trasferimenti

Riccardo – Volevo sapere quando è prevista la comunicazione dell’assegnazione dell’ambito territoriale. Ho provato a cercare nel forum, ma non mi sembra di aver trovato nulla. Volevo inoltre sapere se, essendo io sulla A052, posso comunque candidarmi eventualmente per un posto sulla Secondaria di I grado; con i tempi previsti parrebbe di no, se l’assegnazione dell’ambito per i docenti della Secondaria di II grado dovesse avvenire dopo la data del 9 agosto. Grazie! Cordiali saluti

Trasferimento su COE: per modificare scuola di completamento si può chiedere miglioramento cattedra se contrattazione regionale lo prevede

Rosella – Vorrei avere un chiarimento in merito alla domanda di AP. Ho ottenuto il trasferimento su una cattedra di inglese (A345) suddivisa su 2 Istituti Comprensivi diversi (9 ore + 9 ore). Avendo un contratto part-time di 12 ore, vorrei poter lasciare le 9 ore della scuola di completamento e insegnare nello stesso Istituto Comprensivo nel quale, oltre alle 9 ore già assegnatemi, ci sono altre 6 ore residue in un altro plesso, di cui ovviamente ne prenderei 3 (per fare 9+3=12). Che tipo di domanda è quella che dovrò fare? Una domanda di Assegnazione Provvisoria? Ho sentito parlare anche di “miglioramento cattedra”, è forse questo il mio caso? Grazie per l’eventuale risposta e buon lavoro.

Graduatorie di istituto II fascia elenco aggiuntivo: non sono possibili iscrizioni con riserva

Agnese – Spett.le Redazione, sono iscritta nelle G.I. III fascia. Ho appena concluso il MASTER EN FORMACIÓN DEL PROFESORADO DE EDUCACIÓN in Spagna, ottenendo il titolo. Attualmente devo avviare il processo di riconoscimento con provvedimento del MIUR. Posso iscirvermi con riserva alle G.I. II fascia (finestra semestrale 1° agosto)? Nella sezione C1 della domanda è possibile aggiungere la dicitura scritta: *in fase di riconoscimento?

Docente neo-immessa sul sostegno e domanda di utilizzazione: chiarimenti su requisiti, punteggio e possibili conseguenze per futura mobilità

D.T. – Sono una neoimmessa in ruolo sul sostegno dal 1/9/2015 fase zero. Ho ottenuto come sede definitiva una scuola in uno dei comuni della provincia in cui risiedo che però non è la stessa dove ho svolto l’anno di prova e che avevo scelto come prima opzione per continuare a lavorare con un bambino che mi sta molto a cuore, nonostante la scuola sia più distante da casa mia rispetto a quella che mi è stata assegnata. Essendo sempre stata precaria non sono molto esperta, ma leggendo le ultime notizie del sito mi sembra di capire che anche per garantire la continuità scolastica agli alunni certificati sia possibile chiedere l’utilizzazione.

Mobilità fase A: ero su cattedra di diritto, adesso su potenziamento. E’ stato un salto nel buio

Maria – sono una docente di ruolo di inglese nella scuola superiore, ho fatto domanda di trasferimento partecipando alla fase A ; ho ottenuto il trasferimento passando però sul potenziato; ho lasciato una cattedra di diritto e mi sono trovata nell’organico dell’autonomia al liceo classico; già questo l’ho mal digerito, ma il salto nel buio l’ho fatto a mio rischio e pericolo.

Docente neo-immessa sul sostegno: è nel vincolo quinquennale e può partecipare alla mobilità annuale solo per posti di sostegno

Raffaella – Sono una neo immessa in ruolo fase B per il sostegno scuola media assegnata in provincia diversa dalla mia. Sono in attesa di trasferimento (mobilità) . Se inserita in provincia diversa dalla mia chiederò assegnazione provvisoria ma posso chiedere anche l’utilizzazione per la materia (inglese)? Mi hanno detto che chi ha cattedra sostegno non può chiedere utilizzazione e la cosa mi e’ sembrata strana e ingiusta. Grazie

Mobilità annuale: il docente che ha i requisiti potrà chiedere sia utilizzazione che assegnazione provvisoria

Federica  – Sono una neoimmessa fase zero anno scolastico 2015/2016 (sostegno scuola primaria). Con la mobilità provinciale obbligatoria sono stata trasferita d’ufficio in un comune che-ovviamente – non avevo scelto. Nel mio comune di residenza risiede anche il mio bambino di 13 mesi (siamo soltanto lui e io perché Il papà non c’è purtroppo più).  Il quesito che vi proporrei è questo: credo di aver capito di poter chiedere sia l’assegnazione provvisoria provinciale sia l’utilizzazione, vorrei sapere quale delle due prevale e, eventualmente, quale delle due conviene chiedere anche ai fini del punteggio di continuità nella sede di titolarità. Grazie per il servizio che fornite!

Graduatorie III fascia Ata: il servizio presso scuole paritarie è valutabile indipendentemente dalla provincia in cui è stato svolto

Katia – Salve, per far valere come punteggio il servizio svolto presso le scuole paritarie (che so equivalere a 3 punti annui), occorre che la scuola paritaria appartenga alla stessa provincia per cui concorro nella scuola pubblica? Grazie mille.

di Giovanni Calandrino – Gentilissima Katia, la risposta è negativa. In riferimento al D.M. 716/2014 concernente le graduatorie di circolo e di istituto di III fascia, è possibile valutare il servizio prestato presso scuole dell’infanzia non statali autorizzate; in scuole primarie non statali parificate, sussidiarie o sussidiate; in scuole di istruzione secondaria o artistica non statali pareggiate, legalmente riconosciute e convenzionate; scuole non statali paritarie, il punteggio assegnato a tale servizio è ridotto alla metà. INDIPENDENTEMENTE dalla provincia di servizio.

Assegnazione provvisoria: si possono chiedere anche spezzoni che sommati costituiscono cattedra

Eleonora – Gentile Giovanna, hai recentemente risposto ad una collega che l’AP ( non su part time)  si ottiene solo su cattedra e non su somma di spezzoni. Non mi sono chiari due aspetti:

– perché  nella domanda dello scorso anno compariva il punto 28 della  sezione G2 (AP su somma di spezzoni) ed era indicato anche come opzione  nella guida di OS?

– che differenza c’è tra somma di spezzoni e COE ?    Grazie.

Assegnazione provvisoria interprovinciale sul sostegno: chiarimenti

Maria Grazia – Sono una docente di scuola primaria titolare su posto comune, in possesso della specializzazione su sostegno, che chiederà  assegnazione provvisoria interprovinciale. Scrivo per avere un chiarimento sull’assegnazione provvisoria su sostegno interprovinciale dei docenti in possesso del prescritto titolo di specializzazione (fase 40) al punto in cui si dice che   “in caso di concorrenza prevale l’istanza del docente titolare di sostegno”. Cosa significa in caso di concorrenza? Riguarda il punteggio o altro? Grazie

Il movimento da una classe di concorso ad un’altra non è trasferimento, ma mobilità professionale

Edoardo – Sono in possesso di due abilitazioni ed ho la cattedra di titolarità per una delle due classi di concorso, ma a me interessa insegnare per l’altra. Perciò vi chiedo: l’anno prossimo (per l’a.s. 2017/2018) potrò chiedere il trasferimento sull’ambito per  l’abilitazione che vorrei utilizzare? Grazie per la vostra disponibilità e competenza

Chiamata diretta: coinvolgerà solo i docenti con titolarità su ambito territoriale

Edoardo – Ho letto il vostro ultimo articolo sulla chiamata diretta e vi chiedo: possono presentare domanda per l’anno scolastico 2016/17 anche i docenti che abbiano una cattedra assegnata? Oppure questi potranno proporsi solo per l’anno scolastico 2017/18 dopo aver chiesto il trasferimento in un ambito? Grazie

Valutazione delle precedenze nel trasferimento: chiarimenti

Antonino – Sono un docente di A048 classe in esubero da 6 anni nella provincia X. Ti pongo il seguente quesito relativo ai risultati della mobilità. Nel Comune Y quattro docenti soprannumerari uscenti dal Comune negli ultimi anni. Docente A (220 punti), docente B(170 punti), docente C (120punti), docente D (90 punti) ma con legge 104 per il figlio. Tre posti disponibili nel Comune Y, nessuno in scuola di precedente titolarità dei quattro docenti. Non rientra nel Comune Y il docente D con legge 104. E’ corretto? Semplificando la domanda è più importante il punteggio nella  precedenza (IV CCNI) o la seconda precedenza (V CCNI) si cumula e scavalca il punteggio? Grazie della consulenza.

Mobilità annuale per docente di sostegno nel vincolo quinquennale: non potrà chiedere posto comune, ma solo posti sul sostegno

Vanessa – Sono una docente di sostegno in ruolo nella scuola primaria e quest’anno mi hanno finalmente confermato la sede richiesta. Causa problemi familiari che non mi permetterebbero di svolgere il ruolo di sostegno a pieno soprattutto dal punto di vista emotivo mi trovo a voler chiedere l’utilizzazione/assegnazione provvisoria su posto comune. Sono ancora però nel vincolo quinquennale, ma so che il servizio viene maturato comunque sulla base del ruolo e non sull’utilizzazione, non mi è chiaro dunque se è possibile chiedere di essere utilizzata dal sostegno sulla comune. Grazie

Docente neo-immesso trasferito d’ufficio: può chiedere utilizzazione e, se ha i requisiti per ricongiungimento, anche AP

Laura – Ho appena superato l’anno di prova e con la mobilità obbligatoria mi è stata assegnata d’ufficio una sede che non era presente tra le 15 da me indicate vicine alla mia residenza nel comune X (distretto 1), compreso l’istituto nel quale ho insegnato l’anno scorso 2015-2016 (distretto 5).  Essendo stata trasferita d’ufficio, sono stata mandata in un distretto, il n. 6, ancora più distante dal mio e non  mi è stata confermata la sede nella quale ho insegnato quest’anno, inserita come mia prima scelta.  Inoltre ho notato che il mio trasferimento è stato indicato come trasferimento in provincia senza sede, e non in comune.