Monetizzazione delle ferie per il docente in pensione. Chiarimenti per il Dirigente scolastico

Dirigente scolastico – Gentile Redazione, sono il DS dell’ I.C. X Vi sottopongo la seguente questione: un docente ha comunicato il suo stato di malattia che parte  dal 1° agosto e termine il  30 agosto p.v. Tuttavia, tale periodo  coincide  esattamente con i giorni richiesti  per ferie estive. Il  docente  in questione dal 1° settembre 2015 sarà collocato a riposo. Mi chiedo: dovrò monetizzare e quindi retribuire il periodo di ferie “non goduto” perché sostituto da malattia? Resto in attesa di gentile risposta e mi complimento per l’utile servizio da Voi offerto in questo ennesimo periodo di caos!

La ricongiunzione è quell’istituto mediante il quale si concede la possibilità al lavoratore di conglobare tutti i periodi contributivi maturati presso diverse gestioni previdenziali

Andrea  -sono un docente di una scuola paritaria che si trova, come molti altri miei colleghi, a dover scegliere tra poco se accettare l’assunzione nella fase 0 o nella fase A. Negli ultimi giorni si è aggiunto un ulteriore dubbio, riguardante il trattamento pensionistico. Qualcuno di noi è nella scuola privata da 10 anni, qualcuno da 20 e simili. Quali problemi si devono affrontare a livello pensionistico? Bisogna procedere al ricongiungimento? E’ oneroso? Altrimenti cosa accade? Si potranno percepire due pensioni? Ringraziando per l’interessamento        

Tutti i servizi pre ruolo, svolti come collaboratore scolastico e assistente tecnico sono valutabili ai fini della ricostruzione di carriera

Ass. Tecnico  – spett.le Redazione Orizzonte Scuola sono un’ ass. tecnico, tempo indeterminato con decorrenza giuridica 01/09/2013 ed economica 01/09/2014 che precedentemente è stata nominata in ruolo come coll. scolastico con decorrenza giuridica 01/09/2012 ed economica 01/09/2013. I servizi pre-ruolo effettivi sono:  2 mesi ausiliaria inserviente (maggio e  giugno 2000), 62 mesi e 3 giorni coll. scolastico, 40  mesi e 3 giorni assistente tecnico (PT 18 ore/sett.) e nell’ a.s.2012/2013: 4 mesi 17 giorni coll.scolastico, 3 mesi ass. tecnico. Avrei bisogno di sapere quando scatta il passaggio alla fascia stipendiale successiva (9/14) ? Al calcolo del servizio utile per la pensione si terrà in considerazione il sevizio svolto in Romania di 13 anni e 6 mesi come elettricista ed elettronico in fabbrica (dal 1978 al 1992)? Ringrazio per la gentilezza e porgo distinti saluti.

Il diritto alla ricostruzione di carriera è un diritto prescrivibile ovvero dalla conferma in ruolo decorre l’inizio della prescrizione

Scuola – Dovrei procedere alla ricostruzione di carriera di una collega assistente amministrativo con 2 immissioni in ruolo,  (in quanto vincitrice del concorso indetto dal CCNI  sottoscritto il 3.12.2009, con il quale sono disciplinate le procedure selettive per i passaggi del personale ata dall’area inferiore  all’area immediatamente superiore, ai sensi dell’art. 1, comma 2, della sequenza contrattuale  25 luglio 2008)   e con la seguente situazione. prima  immissione in ruolo : COLLABORATORE SCOLASTICO  Decorrenza giuridica 01/09/1996 – Decorrenza economica 06/11/1996 – Superamento periodo di prova 17/05/1997 fine ruolo effettivo da COLLABORATORE SCOLASTICO  per passaggio al profilo superiore 26/09/2011  –  mentre da rilevazione SIDI  01/09/2011 (con ricostruzione di carriera già effettuata) •      seconda immissione in ruolo: ASSISTENTE AMMINISTRATIVO – Decorrenza giuridica 01/09/2011 – Decorrenza economica 27/09/2011  (Decorrenza economica retrodatata al 01/09/2010)  Superamento periodo di prova18/02/2012  La domanda di riconoscimento dei servizi pre-ruolo da parte della suddetta A.A. ai fini della ricostruzione della carriera personale A.T.A. è stata presentata in data 27/02/2013 al protocollo della scuola di attuale titolarità ma a  tutt’oggi non mi è stato ancora possibile effettuata la ricostruzione di carriera. Ho inserito al SIDI tutti i servizi pre-ruolo, gli estremi del contratto di assunzione a T.I., ho controllato lo stato matricolare, e tutto è OK. Ma quando procedo con l’apertura della pratica mi viene inviato il seguente messaggio: IMPOSSIBILE APRIRE PRATICA DI PASSAGGIO SENZA SOLUZIONE DI CONTINUITA’ CON RETRODATAZIONE. Sono preoccupata che trascorsi i 5 anni dalla conferma in ruolo la mia collega possa perdere il diritto a percepire eventuali arretrati. C’è un modo per interrompere i termini di prescrizione? Ma soprattutto c’è un modo per poter  portare a termine questa pratica? Cosa devo fare per completare il procedimento di ricostruzione? Può gentilmente aiutarmi a risolvere questo problema? E se per caso la ricostruzione deve essere fatta manualmente (cartacea) a chi posso rivolgermi? Visto che non sono ho le competenze per poterla fare da sola? Resto in attesa di una vostra risposta. GRAZIE.

Assunzioni. Già di ruolo su sostegno, posso essere nominata su posto comune?

Sara – Sono stata immessa in ruolo sul sostegno Ad00 da GM il 01/09/2014: ho diritto ad accettare l’immissione in ruolo nella fase 0 sulla classe di concorso A043? Mi sono rivolta a vari sindacati, ma ho avuto pareri discordanti e dei miei colleghi in Lombardia hanno avuto nel 2014 questa possibilità. La ringrazio per l’aiuto che vorrà darmi.

Immissioni in ruolo sostegno fase nazionale: chi è nell’elenco B partecipa a pettine o in coda?

Claudio – Ho un quesito da porgere: ho conseguito la specializzazione per l’insegnamento su posto di sostegno nel 2015. Grazie all’ultimo aggiornamento dei titoli sono stato collocato, con il mio punteggio della GAE, nell’elenco del sostegno, ma in quello aggiuntivo (B), quindi in coda e non a pettine. Sarà così anche nell’elenco nazionale che verrà utilizzato nelle fasi B e C?

Immissioni in ruolo. Chi prende il posto nella fase B può partecipare anche alla fase C?

Non trovo adeguate risposte alla presente fattispecie che Vi prego di chiarire, anche se ho qualche idea. Accettazione, per esempio, proposta contratto in fase B a Milano, per me che sono di Foggia. Se nella successiva fase C, con l’organico potenziato, si rendesse vacante un posto nella mia provincia avrei qualche possibilità di prenderlo o per assurdo lì potrebbe andare un milanese con ovvie criticità per entrambi? Vi ringrazio e saluto.

Immissioni in ruolo: maggiori chance di rimanere nella propria provincia se si presenta più tardi la domanda?

Giada – Da oggi si può presentare la domanda on-line per il piano di assunzione nazionale fase b e c, secondo voi è meglio inoltrarla subito o attendere la scadenza del 14 agosto al fine di avere maggiori chance di assegnazione della propria provincia di residenza o limitrofa? Ho sentito pareri discordanti al riguardo. Grazie in anticipo.

ATA di ruolo può partecipare al piano straordinario immissioni in ruolo come docente

Sono un assistente amministrativa di ruolo con decorenza giuridica 2013/ed economica 2014 presso un istituto comprensivo. Ho una domanda da porle, essendo vincitrice di concorso e inserita nelle graduatorie d’esaurimento come docente di scuola primaria nella provincia di crotone, posso compilare la domanda su istanze online, per essere inserita nelle graduatorie per un eventuale immisssione in ruolo come docente di scuola primaria?

Graduatorie di istituto: a quale scuola presentare il modello A3

Bruno – Gentile redazione, ho un dubbio circa l’inserimento nella seconda fascia delle graduatorie di istituto. Sono già iscritto nelle terza fascia per le classi di concorso A059 e A060 e mi sono recentemente abilitato nella classe A059. Il modello A3 va consegnato alla scuola capofila, anche se questa non è un istituto in cui è presente la classe di concorso per cui mi sono abilitato?

Diploma magistrale entro a.s. 2001/02: opportunità

Daniela – Spett.le Orizzonte Scuola, servizio "Dillo a Lalla", buongiorno.Sono un’insegnante di spagnolo che ha appena terminato un incarico annuale presso una scuola secondaria di primo grado.Risulterei attualmente iscritta alla graduatoria d’Istituto terza fascia per l’insegnamento di spagnolo e non sono abilitata (ex SISS o TFA), tuttavia mi sono laureata con il vecchio ordinamento: laurea magistrale entro l’A.A. 2001/2002.