Docenti di III fascia: come uscire dal precariato

Vita – Gentilissima Lalla, da 5 anni sono iscritta nella graduatoria di terza fascia e insegno nelle scuole primarie grazie alla maturità magistrale. Negli ultimi 2 anni mi trovo a lavorare sempre meno a causa dei tagli e dei continui laureati in scienze della formazione primaria che puntualmente mi scavalcano. Con il "decreto 11 novembre" credevo vi fosse una concreta possibilità di uscire da questo limbo abilitandomi, ma purtroppo continuo ad aspettare un corso-concorso abilitante che forse non uscirà mai. Sento, dopo 5 anni, di non aver costruito niente…sto perdendo il mio lavoro. Stavo valutando l’ipotesi di iscrivermi nuovamente all’università per laurearmi in scienze della formazione primaria, ma si tratta di un corso di laurea lungo..mi abiliterei comunque dopo migliaia di persone e, di conseguenza, mi troverei comunque agli ultimi posti della graduatoria (per non parlare del fatto che dovrei sicuramente aspettare la nuova domanda per inserirmi in seconda o in prima fascia…). Che novità ci sono sui corsi abilitanti?? perchè i vari sindacati non si preoccupano di denunciare con forza la nostra precarietà cronica? Consigli??? Grazie per l’attenzione.

Lalla – gent.ma Vita, se avessi affrontato direttamente il corso di laurea in Scienze della formazione primaria 5 anni fa adesso saresti già laureata e abilitata, e possibilmente iscritta nelle graduatorie di II fascia. Ma so benissimo che i percorsi di vita sono sempre diversi per tutti noi, e che ognuno può portare centomila giustificazioni per non aver approfittato di questa occasione (tu stessa accenni al fatto che il corso di laurea in SFP sia lungo e faticoso).

Inoltre vi è da considerare che vi sono molte sollecitazioni affinchè al diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/02 sia riconosciuto il valore abilitante, per cui da questo punto di vista un corso per conseguire l’abilitazione potrebbe anche non essere necessario (e anche questo potrebbe giustificare tutti questi anni di attesa). Leggi a questo proposito il comunicato ADIDA

Dopo l’incontro del 29 dicembre la CISL ha accennato addirittura alla possibilità di annullare il decreto Possibile l’annullamento del decreto su formazione iniziale per infanzia e primaria

In questi ultimi 4 giorni naturalmente non è accaduto nulla di nuovo, siamo in attesa della nuova convocazione dei sindacati al ministero e della relazione del ministro Profumo alla commissione Cultura di Camera e Senato il 9 e 10 gennaio prossimi.

Posted on by nella categoria Diventare insegnanti
Versione stampabile
ads ads