Supplenze brevi e ferie matrimoniali

Nicoletta – Buongiorno, sono una neo abilitata in scienze della formazione primaria (scuola primaria); non avendo un contratto fisso svolgo supplenze saltuarie. Il 10 marzo mi sposerò con rito civile e il giorno stesso partirò per un viaggio di due settimane. Nel caso in cui dovessero chiamarmi per delle supplenze, in quel lasso di tempo, ovviamente dovrò rifiutare. Il mio quesito è il seguente: se dovesse presentarsi il problema, inviando un certificato di matrimonio posso giustificare il mio rifiuto o sarò messa in coda? Grazie mille.

Lalla – gent.ma Nicoletta, innanzitutto la collocazione in coda scatta al secondo rifiuto nella stessa istituzione scolastica, per cui potrebbe anche non verificarsi questa situazione. Il regolamento delle supplenze afferma che la sanzione non scatta quando sia dovuto a "giustificati motivi suffragati da obiettiva documentazione da far pervenire alla scuola"

Il problema è che il Regolamento delle supplenze si ferma qui e non ci dice a chi spetta decidere quali siano i giustificati motivi e quale documentazione possa essere accettata, per cui si lascia all’interpretazione del dirigente scolastico. Se di fronte ad un certificato medico non ci sono dubbi di sorta su quale sia il comportamento da tenere, nel tuo caso non è possibile assicurarti che la documentazione possa essere considerata valida (io sarei di parere negativo, in quanto il viaggio di nozze non deve necessariamente essere successivo al viaggio di nozze).

Posted on by nella categoria Assenze
Versione stampabile
ads ads