Blocco strade in Sicilia e serbatoio a secco

Giovanni – Cara Lalla, sono un docente della provincia di Catania entrato di ruolo quest’anno alle superiori. In questi giorni di protesta degli autotrasportatori mi è stato impedito fisicamente di recarmi a scuola per via del blocco delle strade. Inoltre il serbatoio è ormai agli sgoccioli e non si trova più benzina e ciò costituisce un ulteriore problema perché la scuola dista a 50 km da casa. Si preannuncia un ulteriore blocco dei trasporti e dei benzinai ancora di diversi giorni (10 o forse più) e raggiungere la sede con i mezzi di trasporto pubblici risulta molto difficoltoso se non quasi impossibile oltre che per il blocco anche per incompatibilità di orari con l’inizio e la fine delle lezioni

Cosa posso fare per non incorrere in sanzioni dal momento che non so se e come potrò recarmi a scuola? Puoi aiutarmi a trovare una soluzione? Grazie e cordiali saluti.

Lalla – gent.mo Giovanni, stiamo cercando di affrontare il problema in questo topic del forum. Blocco Tir Sicilia: non posso recarmi a scuola perchè senza carburante

Non esiste una soluzione, nel senso che si tratta di una situazione certamente non contemplata dal contratto, pertanto bisogna adattare di volta in volta la normativa esistente. Non mi hai detto di quale tipo di permesso hai già usufruito in questi giorni, ma ti ricordo che i docenti a tempo indeterminato possono usufruire di

  • tre giorni di permesso retribuito per motivi personali o familiari documentati anche mediante autocertificazione.
  • sei giorni di ferie durante i periodi di attività didattica

art.15 del CCNL 2006 2009

In alternativa, come già detto nel topic, si può pensare di pernottare nel comune sede di servizio, o ci si organizza a turno con i colleghi. Credo che in una circostanza così inusuale come quella che sta vivendo in questi giorni la Sicilia sia doveroso che siano i Dirigenti Scolastici a dare precise indicazioni, tramite i siti web delle scuole, a tutto il personale della scuola, ma anche alle famiglie. Finora io non ho letto niente di tutto ciò, come se non fosse accaduto nulla, come se non ci fossimo accorti che gli studenti siciliani nell’ultima settimana non sono stati nelle aule a fruire del diritto allo studio.

Posted on by nella categoria Assenze
Versione stampabile
ads ads