Rifare le convocazioni per errore di segreteria?

Cara Lalla, Sono un’ insegnante delle scuole superiori. Giorni fa avevo accettato una supplenza su maternità con durata ‘termine delle lezioni’ per 6 ore settimanali. Al momento ricopro una suppl. fino al 30/06/2012 ed altre due temporanee fino al 29/02, il tutto per la somma di 17 ore settimanali. Preciso che, a parte la suppl. al 30/06, le altre sono dal ‘Salvaprecari’. La mia idea era lasciare una delle temporanee e prendere quella al ‘termine delle lezioni’. La scuola convocante, al di là delle altre motivazioni addotte ( tra cui il fatto di non essermi presentata fisicamente alla convocazione, nonostante avessi inviato entro la scadenza l’accettazione e l’e-mail della convocazione non precisasse altro in merito alla presa di servizio), mi ha negato il contratto, dicendomi che la maternità è sempre e solo una suppl. breve e che, peraltro, stando alla nuova normativa, non si può inserire un termine di scadenza contrattuale (il SIDI lo impedirebbe) su suppl. per maternità e che, invece, loro hanno riportato il ‘term. delle lezioni’ (come termine ultimo della suppl. proposta) sulla base del mero fatto che l’insegnante rientrerebbe il 6/06 e nella pratica, dunque, rimanendo la stessa semplicemente a disposizione della scuola, il supplente rimarrebbe in servizio fino alla fine……

Ma io dico, perchè non hanno pensato alla differenza tra forma e sostanza prima di formalizzare la convocazione? Io ho contestato che ufficialmente e formalmente la convocaz. risultasse ‘fino al termine delle lezioni’, dandomi così la possibilità di lasciare una suppl. breve per questa. A seguito delle mie insistenze e delle mie proteste, hanno riproposto la convocazione, riformulandola diversamente: su astens. obbligl. pre-partum .

In aggiunta, la convocaz. si terrà con distanza di 2 soli giorni e ‘presa di servizio immediata’, cosa che non mi mette in condizione eventualmente di presenziare, in quanto, per allora, sarei in un’altra scuola a far lezione……ma è
legittimo cambiare i termini di una convocazione già tenutasi ed avendo dei candidati che hanno accettato?

Lalla – io ritengo corretto rifare le convocazioni, dato che la prima era sbagliata. Non puoi approfittare dell’errore di segreteria pur di avere la supplenza. L’importante è che tu non abbia subito un danno, nel senso che la supplenza breve che avresti dovuto lasciare per accettare quella fino al termine delle lezioni ti rimane confermata fino al termine contrattuale.

Cosa dire? Alcune segreterie lavorano male, non rendendosi conto del danno che procurano soprattutto ai docenti che lavorano con le supplenze brevi, non riuscendo a gestire un sistema di convocazioni che è cambiato notevoalmente rispetto a quello di qualche anno fa e sul quale bisogna ragionare.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads