In attesa dello scioglimento della riserva comincio a lavorare

Daniela – Ciao Lalla, sono e ti scrivo perché, essendomi recata da diversi sindacalisti, ed avendo avuto uno serie di risposte diverse e spesso contrastanti, non so più di chi fidarmi. Mi sono laureata a Novembre in Scienze della Formazione Primaria e, un anno fa, ero già stata inserita nella GaE di La Spezia. Nel frattempo, ho inviato diversi moduli di messa a disposizione, finché non sono stata chiamata, a metà Gennaio, in provincia di Roma, per una supplenza di 16 giorni. Ora ho diversi quesiti da porre:

– Se a giugno ci sarà lo scioglimento della riserva (Ci sarà?), quanti punti mi vale questa supplenza nella GaE?

Lalla – gent.ma Daniela, ti confermo che ti sarà possibile sciogliere la riserva per l’anno scolastico 2012/13 (tieniti informata per quale sia il periodo). Se la laurea attiene all’a.a. 2010/11 e il servizio all’a.s. 2011/12 (sei cioè fuori dalla durata legale del corso di laurea in SFP, durante il quale non è possibile far valere servizio contemporaneo) potrai far valere 2 punti. Non ho ben capito però in quale anno ti sei iscritta con riserva nelle GaE.

Daniela – Vale anche se è stata fatta in una provincia diversa da La Spezia?

Lalla – sì, se per lo stesso anno scolastico non accumuli servizio in provincia di La Spezia (ti spiegherò meglio nella risposta successiva)

Daniela – I 16 giorni minimi di lavoro da fare devono essere per forza consecutivi, o si riferiscono alla sommatoria di un mese, o di un anno scolastico intero?

Lalla – i giorni di servizio si sommano per anno scolastico.

Questo è un calcolo rapido

Nelle scuole statali o paritarie:

da 16 a 45 gg. uguale p. 2;

da 46 a 75 gg. uguale p. 4;

da 76 a 105 gg. uguale p. 6;

da 106 a 135 gg. uguale p. 8;

da 136 a 165 gg. uguale p. 10;

da 166 gg. in poi uguale p. 12.

Nelle scuole di istruzione secondaria legalmente riconosciute o pareggiate ovvero nelle scuole elementari parificate, ovvero nelle scuole materne autorizzate il punteggio, a parità di servizio,  il punteggio è dimezzato

Daniela – E’ vero che le supplenze devono essere fatte tutte nella stessa provincia? Cioè, se io da qui a Giugno venissi chiamata per una supplenza in una provincia diversa da Roma, mi conviene rifiutare perché poi vale il
punteggio cumulato in una sola provincia ai fini della GaE?

Lalla – sì, questo è vero. Se controlli il modello di domanda (Mod. 1) utilizzato nel 2011 per l’aggiornamento della III fascia delle graduatorie ad esaurimento questo è scritto con evidenza a pag. 8:

L’aspirante, per i servizi a decorrere dall’a.s. 2003/2004, dichiara:
– che per ciascun anno scolastico, non ha chiesto, complessivamente, la valutazione dei servizi per più di 6 mesi
– che ciascun periodo di servizio è stato utilizzato per una sola graduatoria
che è stata chiesta, per ciascun anno scolastico, la valutazione per il servizio prestato in una sola provincia

Questo non significa che non puoi insegnare in province diverse nel corso di un anno scolastico, puoi farlo anche solo ai fini economici, l’importante è che il punteggio dichiarato sia esclusivamente quello di una provincia.

Daniela – E, ancora, il mio punteggio, con una laurea in SFP (110 e lode), diploma ex magistrale (Liceo delle Scienze Sociali) e questa supplenza di 16 giorni (finora), quale sarebbe?

Lalla – 42 per la laurea + 2 punti per la supplenza

Daniela – Perché c’è chi dice che anche il diploma in se valga già 6 punti da sommare agli altri..Insomma, come vedi sono alquanto confusa, ma vedo che tu sei molto gentile e disponibile, e confido in te affinché possa darmi una risposta chiara e sicura. Grazie in anticipo

Lalla – non è vero, il diploma non si valuta. A questo link trovi la tabella di valutazione dei titoli (è l’allegato 2, puoi controllare tu stessa)

Posted on by nella categoria Graduatorie ad esaurimento
Versione stampabile
ads ads