Salvaprecari: in quanti comuni si può insegnare?

Laura – Gentilissima Lalla, ti scrivo perchè vorrei sapere in quanti comuni può insegnare un docente inserito nel salvaprecari. La mia situazione è la seguente: ho un contratto di 6 ore fino al 30/06/2012 in una scuola secondaria di primo grado e un contratto di 3 ore fino al termine delle lezioni in un’altra scuola secondaria di primo grado. Le due scuole, site in due comuni diversi, fanno parte di un unico istituto comprensivo. Quando ho accettato le 3 ore ero consapevole del fatto che non potevo più essere convocata da graduatoria d’istituto. Pensavo, tuttavia, di poter essere convocata dal salvaprecari.

Purtroppo però le scuole non stanno seguendo un percorso comune. Infatti, alcune scuole mi contattano per supplenze brevi e, quando faccio presente che lavoro in due comuni, affermano che il salvaprecari permette di lavorare su più comuni se l’orario è compatibile; altre scuole mi contattano, ma poi dicono che lavorando su due comuni non posso accettare la loro proposta perchè quest’anno la postilla che sanciva la possibilità di lavorare in più comuni non è stata inserita nel decreto salvaprecari. Chi ha ragione?
Grazie per la disponibilità

Lalla – gent.ma Laura, hanno ragione le scuole che ti danno la possibilità di lavorare anche in un terzo comune, infatti seppure non ribadita la norma di deroga è compresa nella normativa sul salvaprecari, in quanto non è intervenuto alcun altro intervento successivo che l’ abbia modificata. E infatti il sistema informatico prevede ancora questa possibilità per chi è assunto da salvaprecari.

Posted on by nella categoria Salvaprecari
Versione stampabile
ads ads