Supplenza su posto accantonato sarà fino al termine delle lezioni o 30 giugno?

Ilaria – Salve Lalla, ho un quesito da porti e mi auguro di cuore che tu possa aiutarmi. Sono un’insegnante, inserita nella terza fascia delle graduatorie di istituto, che attualmente sta lavorando con un contratto fino all’avente diritto su posto accantonato. Vorrei sapere se dopo il 30 Aprile, quando la scuola obbligatoriamente dovrà prolungare il mio contratto fino a Giugno, la scadenza dello stesso sarà il 10 Giugno (termine delle lezioni) o il 30 Giugno (termine delle attività didattiche).

Sul cedolino stipendiale, il mio trattamento economico è comprensivo di tre voci stipendiali, come se la cattedra fosse realmente un posto vacante e la data di fine riportata in alto è 30/06/2012. In più il mio contratto non ha mai riportato il nome della docente che sto sostituendo. A mio parere la supplenza chiarezza sul dovrebbe prolungarsi fino al 30 Giugno, ma la segretaria insiste che nella migliore delle ipotesi arriverà fino al termine lezioni. Spero tu possa darmi una soluzione e anche un eventuale riferimento normativo da presentare alla segreteria in caso avessi ragione. Ti ringrazio vivamente

Lalla – gent.ma Ilaria, io credo che la segreteria abbia ragione, ma che abbia combinato un pasticcio. E’ innegabile infatti che sui posti accantonati per le eventuali immissioni in ruolo derivate dalla risoluazione delle vertenze è possibile stipulare solo contratti "in attesa dell’avente titolo", cosiddetti ex art. 40, come indicato dalla nota del 13 settembre 2011: "Si ritiene, inoltre, di richiamare la particolare attenzione di codesti Uffici nella gestione di quei posti che, in sede di attribuzione di incarichi a tempo indeterminato, sono stati accantonati per i docenti inseriti nelle graduatorie ad esaurimento in posizione utile per l’assunzione in ruolo in virtù di Ordinanze cautelari la cui esecuzione è stata disposta dal Commissario ad acta. In pari numero e corrispondenza di tali posti interi e cattedre accantonati non dovranno essere disposte supplenze per scorrimento delle vigenti graduatorie ad esaurimento ma per le corrispondenti sedi residuate dalle predette operazioni dovrà essere data tempestiva comunicazione ai competenti dirigenti scolastici affinchè sui relativi posti siano disposte assunzioni dalle graduatorie di circolo e di istituto mediante contratti in attesa dell’avente titolo la cui cessazione è connessa alla risoluzione delle singole vertenze."

Se infatti il tuo contratto fosse stato stipulato direttamente fino al 30 giugno non avremmo neanche bisogno di parlare di quale sia la data ultima (mi chiedo come farà a risolvere questo pasticcio la segreteria).

Ti spiego invece il motivo per cui la proroga non potrà che essere fino al termine delle lezioni. Dopo il 31 dicembre di ogni anno scolastico tutte le supplenze vengono conferite al massimo fino al termine delle lezioni, decade infatti la possibilità di avere dopo tale una supplenza al 30 giugno (a meno che il posto non fosse libero prima del 31 dicembre). Nel tuo caso si tratta di una supplenza temporanea da prorogare, e la proroga non può che avvenire fino al termine delle lezioni.

Per quanto riguarda la partecipazione a scrutini ed esami vale invece la nota del 17 giugno 2009

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads