Servizio non di ruolo per domanda esami di Stato: vale anche la paritaria?

Sarah – Gentilissima Lalla, sono un’insegnante precaria e quest’anno ho l’obbligo di compilare la domanda per gli esami di stato in quanto ho un contratto fino al termine delle attività didattiche in un Istituto Tecnico Commerciale dove insegno chimica al secondo anno. Se possibile, vorrei un chiarimento su come conteggiare gli anni di servizio non di ruolo.
Il primo anno ho insegnato in una scuola paritaria di II grado con contratto fino al 30 giugno; il secondo anno ho insegnato in una scuola statale di II grado con contratto fino al 30 agosto; il terzo anno, sempre in scuola statale di II grado, ho avuto un contratto breve ma continuato, per maternità, fino al termine della scuola; il quarto anno, sempre nella statale di II grado, un contratto fino al 30 giugno, ma su altra classe di concorso per la quale non ero abilitata, ma usufruivo del salvaprecari; il quinto anno, sempre nella scuola statale di II grado, con contratto breve e continuato fino al termine della scuola, per maternità; quest’anno contratto fino al termine delle attività didattiche.
L’anno di servizio nella scuola paritaria va conteggiato? E gli anni in cui, anche se ho lavorato per tutto l’anno sempre nella stessa scuola, ho avuto un contratto breve e continuato?

Lalla – gent.ma Sarah, questo è uno dei "misteri" irrisolti nella compilazione della domanda come commissario esterno. Nelle indicazioni per la compilazione della domanda non è data alcuna specificazione in merito per cui non esiste una risposta corretta e una sbagliata. Io, già dagli anni precedenti, mi sono fatta un’idea. Ho notato che gli anni del servizio nella scuola non statale venivano inseriti dai docenti che desideravano una nomina, per aumentare le possibilità di essere chiamati, omesso invece (non essendoci un obbligo esplicito) da chi tentava in questa maniera di rendere meno "importante" il proprio servizio. Il modello on line presenta gli stessi limiti della domanda cartacea, per cui mi sembra si possa portare avanti lo stesso discorso (fino a prova contraria di chiarimento del MIUR). Per quanto riguarda i servizi nella scuola statale invece, se hai raggiunto 180 giorni, deve essere inserito.

Sarah – Nella pag. del modello ES 1 in cui bisogna inserire le sedi scolastiche degli ultimi tre anni, avendo prestato servizio in sedi scolastiche associate ad altre, devo riportare il codice meccanografico della sede principale o di quella in cui ho effettivamente insegnato? Ti ringrazio

Lalla – bisogna inserire i codici delle sedi in cui hai effettivamente insegnato.

Posted on by nella categoria Esami di stato
Versione stampabile
ads ads