Esami di stato: commissario interno in una scuola e possibile commissario esterno per un’altra

Maria Luisa – gentilissima Lalla, quest’anno sarò commissario interno agli esami di stato in una quinta di una scuola dove insegno con contratto di suppl breve ma ho anche un contratto fino al 30 giugno per uno spezzone in un’altra scuola.
Quest’ultima nomina è quella che mi obbigherebbe a fare domanda d’esame ma il segretario della scuola dove ho contratto al 30 giu mi dice che, poichè sarò interna nell’altra scuola, non devo presentare alcuna domanda. E’corretto questo? a me pare di aver capito che quand’anche un docente sapesse di essere commissario interno debba essere la scuola di appartenenza a provvedere alla non validazione della sua domanda che però deve essere presentata. E’ corretto ciò che dico? Attendo una tua risposta. grazie

Lalla – gent.ma Maria Luisa, è corretto ciò che ti dice la scuola, ossia la nomina come commissario interno è prevalente rispetto alla presentazione della domanda come commissario esterno. Presenta la domanda come commissario esterno solo chi, pur sapendo di essere commissario interno, non ha ancora ricevuto ufficialmente la designazione all’interno dell’apposito consiglio di classe; in quel caso sì, poiche la nomina come commissario interno sopravviene alla domanda come commissario esterno, è compito della segreteria invalidare la domanda. Nel caso inverso sarebbe semplicemente un inutile lavoro in più.

Posted on by nella categoria Esami di stato
Versione stampabile
ads ads