Domanda di mobilità interprovinciale ai sensi dell’art. 7 comma V)

Gentilissima Lalla, sono una docente immessa in ruolo nelle scuole secondarie di secondo grado dal 1/09/2011 nella provincia di Reggio Calabria. Devo fare la domanda di mobilità per avere la sede definitiva. Avendo la L.104 (art 7 comma V) si è escusi dal vincolo quinquennale di permanenza nella stessa provincia. Ho anche il titolo di sostegno e risiedo in un altra città (ME). Ti chiedo, nella scelta delle 15 preferenze territoriali, posso mettere come prima preferenza la città (comune, distretto ecc.) dove risiedo io e la persona da assistere (essendo io referente unico che presta assistenza al genitore disabile in situazione di gravità) e inserire pure nella scelta i codici la provincia in cui sono stata immessa in ruolo? Posso inserire quindi le due città (comuni, distretti ecc…)? Col titolo di sostegno, nelle preferenze territoriali posso scrivere D.O.S. Messina? Se nessuno per l’intero anno scolastico ha richiesto i 3 giorni di permesso retribuito mensile per l’assistenza (art 7 comma V del CCNI), decade la precedenza nella mobilità provinciale? Spero di essere stata chiara e ti ringrazio anticipatamente per la risposta.

Lalla – parto dall’ultima domanda: in assenza della richiesta di 3 giorni di permesso decade la precedenza. L’art. 7 comma V prevede infatti: "In assenza anche di una sola delle suddette condizioni per il figlio referente unico che
assiste un genitore in presenza di coniuge o di altri figli, la precedenza nella mobilità provinciale prevista dalla L. 104/92 potrà essere fruita esclusivamente nelle operazioni di mobilità annuale"

e una delle condizioni è proprio questa " essere anche l’unico figlio che ha chiesto di fruire per l’intero anno scolastico in cui si presenta la domanda di mobilità, dei 3 giorni di permesso retribuito mensile per l’assistenza (9) ovvero del congedo straordinario ai sensi dell’art. 42 comma 5 del D.L.vo 151/2001"

Molto importante a tal proposito la nota 9) "Qualora la certificazione della situazione di grave disabilità, di cui all’art. 9 comma 1 lettera a) del presente CCNI, venga rilasciata successivamente al 1° settembre dell’anno
scolastico di riferimento, sono valide anche le richieste finalizzate alla fruizione dei 3 giorni di permesso mensile retribuito presentate successivamente all’inizio dell’anno scolastico, purché entro i termini di scadenza previsti per le domande di mobilità"

Quindi se non li hai ancora richiesti, e la certificazione è successiva al 1° settembre 2011, devi presentare la domanda prima di compilare quella di mobilità.

Se puoi usufruire della precedenza (situazione messa in dubbio dato che contrasta con l’art. 8 dello stesso contratto di mobilità – leggi a questo proposito l’articolo Neo immessi in ruolo che assistono genitore disabile. Dal’USR Puglia indicazioni per la domanda di mobilità ) la scelta delle sedi va fatta secondo i seguenti criteri

"L’indicazione della preferenza sintetica per l’intero comune di ricongiungimento, ovvero per il distretto scolastico del domicilio, per i comuni suddivisi in più distretti, è obbligatoria. La mancata indicazione del comune o distretto di ricongiungimento preclude la possibilità di accoglimento da parte dell’ufficio della precedenza sia per il comune (o distretto) che per eventuali preferenze relative ad altri comuni, ma non comporta l’annullamento dell’intera domanda. Pertanto, in tali casi, le preferenze espresse saranno prese in considerazione solo come domanda volontaria senza diritto di precedenza."

Quindi o l’intero comune, ovvero il distretto per il comuni suddivisi in più distretti. Di seguito puoi scrivere l’intera provincia.

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads