Mobilità interprovinciale e, per non sbagliare, anche provinciale

Denise – Gent.ma Lalla, il mio sindacato mi ha garantito che, in qualità di referente unico di genitore vedovo coi benefici della legge 104, posso derogare all’obbligo per i neoassunti di permanere cinque anni nella provincia di assunzione. Tuttavia volevo chiederti se è possibile, nella medesima domanda di trasferimento (che per me è domanda per l’assegnazione della sede definitiva) esprimere sia sedi della provincia dove sono stata assunta che sedi della provincia dove risiede mia madre; infatti, non vorrei che mi annullassero la domanda per questo motivo, trasferendomi poi d’ufficio con zero punti. Grazie infinite

Lalla – gent.ma Denise, nell’incertezza che si è venuta a creare per questa situazione, ogni sindacato si sta regolando in maniera diversa. Più che al sindacato della tua provincia però in questi casi è bene chiedere l’interpretazione della norma all’Ambito territoriale della provincia per cui richiedi il trasferimento, nonchè ai sindacati che operano in quel territorio

Io ritengo che non sia possibile che in giro per l’Italia ci siano modalità diverse di presentazione di questa domanda. In generale tieni presente che la presentazione della domanda, se interessa più province, è diversa a seconda del ruolo.

Quante province è possibile scegliere?

I docenti di ruolo delle scuole dell’infanzia statali, di scuola primaria, di scuola secondaria di primo grado, titolari di sede o di posto di dotazione organica provinciale

  • possono chiedere il trasferimento ad altre sedi della provincia di titolarità o a sedi di una sola altra provincia (diversa da quella di titolarità) o congiuntamente per entrambe. Qualora intendano avvalersi di quest’ultima possibilità, devono presentare congiuntamente le due domande; non si tiene conto della domanda relativa alla provincia di titolarità qualora risulti accolta la domanda di trasferimento ad altra provincia.

I docenti di ruolo delle scuole ed istituti di istruzione secondaria di II grado ed artistica

  • possono chiedere il trasferimento ad altre sedi nell’ambito della provincia di titolarità o per sedi di più province, presentando un’unica domanda di trasferimento
Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads