Iscriversi al TFA o attendere il nuovo percorso abilitante?

Michele – Salve sono un docente precario di terza fascia della provincia di Brindisi con almeno 8 anni di servizio alle spalle: quindi ho più di 76 mesi di servizio cioè 2360 giorni, devo prenotarmi alle prove di preselezione dei tfa oppure no rientrando nel percorso iservato a chi ha 36 mesi di servizio? Datemi delucidazioni sono nel panico più totale, devo studiare o no per le preselezioni? Attendo un consiglio.

Lalla – gent.mo Michele, ci chiedi un consiglio molto difficile.

Innanzitutto va distinta la situazione del docente che può vantare 36 mesi di servizio o più nella stessa classe di concorso per cui desidera abilitarsi, da quella del docente che invece pensa di poter sfruttare un diverso insegnamento (mi riferisco in particolare ai docenti già abilitati che vogliono conseguire una seconda abilitazione).

Nel primo caso l’accesso al percorso abilitante riservato è stato "comunicato" "promesso", con l’informativa dell’08 maggio, ma non ne conosciamo i tempi di realizzazione. Nel secondo caso a queste incertezze bisogna aggiungere la prospettiva che poi tale servizio non possa essere utile per un accesso agevolato al corso.

Cosa fare nel frattempo? Il mio consiglio è di continuare a studiare, rimandando l’iscrizione al TFA agli ultimi giorni utili, nella speranza che dall’incontro del 14 maggio prossimo tra sindacati e ministero si possa ricevere qualche informazione aggiuntiva.

E ancora, tentare il test non significa ancora avere avuto accesso al corso, diciamo che vi è la possibiltà di procrastinare la decisione anche ad una fase successiva, oppure farla determinare proprio dall’esito del test.

Posted on by nella categoria Diventare insegnanti
Versione stampabile
ads ads