Immissioni in ruolo: fino a quando ci saranno posti accantonati?

Francesco – Spettabile Redazione, sono un Docente precario che, finalmente, è riuscito ad arrivare in cima alla Graduatoria ad esaurimento! Dopo le immissioni in ruolo dello scorso anno, mi sono convinto che se ci sarà un posto, questo sarà mio! Mi sono illuso ancora una volta. Primo: c’é un posto accantonato per un "pettine" che, pare, ha inviato sua nota dicendo che ha impugnato la sentenza del TAR che riconosce l’inserimento a pettine.

Mi son detto: ma basta una lettera per avere diritto a prendere il ruolo?? Mi sembra che si stia superando il colmo..ovvero è superato da un pezzo! Se il collega vuole fare causa al’Usp, faccia pure! Ma non mi si venga a dire che il posto in organico dal 2009 va mantenuto ancora in attesa che qualche "pettine" riesca a vincere un procedimento al giudice del lavoro. Ma siamo caduti nel ridicolo.

E il mio diritto di graduatoria? Devo essere sempre in ..attresa? Cosa posso fare per convincere l’Amministrazione che il mio diritto è "acquisito" e che l’altro deve essere ancora riconosciuto? Si continua a tenere il posto accantonato? Ma se si continua di questo passo, quanti anni dovrò attendere perchè mi si riconosca il diritto di avere il ruolo?

Secondo: ma la legge non richiede che un procedimento si instaura conì notifica della parte del proprio diritto tramite Ufficiale giudiziario? Per adesso c’è solo una dichiarazione del collega. Ma non ci vuole un documento ufficiale al posto della semplice lettera per "pretendere" il posto accantonato? E se il Giudice del Lavoro rigetta il tutto? Ma dico ancora: la Corte dei Conti come giustifica il pagamento di un "supplente" annuale al posto di un posto già in organico di diritto dal 2009?

Sarebbe il caso di adire anch’io le vie legali almeno per sapere di che ruolo potrò fruire fra..cent’anni? Ci sto pensando seriamente, visto che nessuno sa spiegarmi come si fa ad "accantonare" un posto di Organico di diritto, finalizzato al buon funzionamento della scuola. Ringrazio per l’attenzione.

Lalla – gent.mo Francesco, naturalmente l’USP non si sarà basato esclusivamente sulla lettera per mantenente accantonato il posto. In essa al contrario devono essere contenuti gli estremi del procedimento legale in corso. Secondo la nota del Ministero del 06 aprile 2012 la riassunzione del ricorso innanzi al Giudice del Lavoro, indipendentemente dall’esito, è motivo sufficiente per mantenere accantonato il posto. Sia tu che il collega rivendicate lo stesso diritto, quello dell’immissione in ruolo su quel posto. Il Ministero, consultata l’Avvocatura dello Stato, ha deciso di far decidere ancora una volta i giudici, dei quali appunto attende l’esito accantonando il posto. Nulla toglie che anche tu possa intraprendere a tua volta una procedimento legale, ma anche questo avrà i suoi tempi e non ti darà nell’immediato il posto ambito.

Posted on by nella categoria Immissioni in ruolo
Versione stampabile
ads ads