Servizio nei Centri di Formazione Professionale valido per il TFA?

Francesco – Buongiorno, vorrei sottoporvi un quesito per il quale non ho trovato risposta, ne su internet, ne presso le sedi sindacali territoriali: in riferimento ai TFA, ed in particolare ai requisiti per il riconoscimento dei 36 mesi di servizio, come può essere considerato il servizio prestato presso i Centri di Formazione Professionale?

Io, ad esempio, ho 7 anni di servizio presso questi enti, dove, oltretutto, l’orario di lavoro, spesso supera di molto le consuete 18 ore di insegnamento frontale, oltre che un contratto che obbliga la presenza in
istituto per 36 ore settimanali.

Una collega, che ha chiesto numi in Provveditorato rispetto a questa cosa, si è vista rispondere che sarà facoltà delle varie università valutare il servizio…possibile che ci possa essere questa arbitrarietà? Grazie

Lalla – gent.mo Francesco, per quanto riguarda il TFA ordinario, il dm 249/10 e i provvedimenti successivi ci dicono che potrà essere valutato il servizio svolto nelle "istituzioni del sistema nazionale dell’istruzione". Quindi la domanda è: gli enti di formazione professionale vi rientrano?

Ad oggi la mia risposta è negativa, poichè i due sistemi per le scuole secondarie, sistema di istruzione e sistema di istruzione e formazione professionale a mio parere non possono essere considerati entrambi all’interno del sistema nazionale di istruzione (il secondo infatti è di competenza delle regioni).

Tuttavia, in mancanza di indicazioni certe, attendiamo approfondimenti.

Per quanto riguarda la valutazione del servizio, è vero che superato il test di ingresso sarà cura delle Università valutare le documentazioni prodotte, ma sempre all’interno di indicazioni nazionali.

Posted on by nella categoria Diventare insegnanti
Versione stampabile
ads ads