Chi ha 36 mesi di servizio deve iscriversi al TFA entro il 4 giugno?

Ciro– Gentilissima Lalla, chi ha 36 mesi di servizio deve iscriversi sul sito Cineca per la pre-registrazione? Grazie per il prezioso aiuto

Lalla – gent.mo Ciro, possiamo dire che questo è il quesito della settimana, purtroppo. Il Ministero ha solo emanato un comunicato il 9 maggio, presente sul sito del CINECA, con il quale informa che i docenti che possono vantare 36 mesi di servizio potranno accedere ad uno speciale percorso formativo al termine del quale sarà necessario sostenere e superare un esame per conseguire l’abilitazione.

Nell’incontro del 14 maggio poi, nell’incontro tra Ministero e sindacati, è stata data una forma più consistente a cosa si intenderebbe con 36 mesi di servizio:

– 3 anni di insegnamento nella classe di concorso di riferimento. I tre anni sarebbero riconosciuti mediante supplenze annuali fino al termine delle lezioni, supplenze annuali fino al 31 agosto, supplenze continuative per almeno 180 giorni in un a.s.;

– il periodo che dovrebbe essere riconosciuto per il conteggio dei tre anni va dal 1999-2000 al 2011-12;

– potrebbero partecipare solo i non abilitati nella classe di concorso per cui ha avuto luogo la supplenza

I resoconti

Tutto al condizionale. Dal 14 maggio 2012 non ci sono notizie e il 4 giugno, termine ultimo per l’iscrizione al TFA ordinario, si avvicina.

La scorsa settimana abbiamo segnalato l’iniziativa dell’Università S.Pio V di Roma che, pur in assenza di indicazioni ministeriale, pone addirittura al 30 giugno il termine ultimo per l’iscrizione ai corsi speciali.

TFA speciali: l’Università S.Pio V pubblica un avviso per un’iscrizione entro il 30 giugno 2012, ma mancano ancora le indicazioni del Ministero

Dopo la nostra segnalazione, il file è stato modificato (te ne rendi conto dal fatto che il file indicato nell’articolo non è più accessibile) e la data è stata modificata in "presumibilmente" al 30 giugno 2012. Nuovo file

Come vedi, cambia tutto. Con i se e con i ma potrebbero passare degli anni.

Purtroppo in mancanza di indicazioni certe l’unico consiglio che si può dare è di tentare anche la via del percorso ordinario, con alcune incertezze, ossia se attivati i percorsi speciali sarà possibile passare dall’uno all’altro (non sappiamo infatti se anche durante il percorso saranno riconosciuti crediti formativi legati all’esperienza di insegnamento), e la regione di frequenza, dato che intenzione del Ministero sarebbe quella di far seguire il TFA speciale nella regione in cui è stata svolta l’ultima supplenza

TFA speciali: vincolo territoriale nella regione dell’ultima supplenza

Ci auguriamo che nel corso della settimana il Ministero emani almeno un altro comunicato di spiegazioni anche se, lo ricordiamo, un comunicato non è normativa.

Posted on by nella categoria Diventare insegnanti
Versione stampabile
ads ads