Attivato il TFA speciale, dovrebbe restituire i soldi dell’iscrizione al test

Claudia – Buongiorno, tanti di noi aspiranti al TFA speciale si sono iscritti ( per precauzione!!) al TFA normale pagando 100 euro….facendo due calcoli sicuramente le università guadagneranno tanti bei soldini senza aver fatto nulla…..vorrei che i sindacati si muovessero nell’obbligarle a rimborsare i soldi qualora dovesse uscire il tfa speciale.

Segnalo che a Genova non hanno istituito l’ abilitazione alla A033 anche se nella regione Liguria ci sono diversi posti vacanti; così costretta a scegliere università lontana senza poter bene riorganizzare l’assetto familiare in virtù del fatto che non si sa come verranno strutturati i corsi. E’ una indecenza.

Lalla – gent.ma Claudia, non mi sembra che nell‘ultimo incontro al Ministero (1° giugno) i sindacati abbiano avanzato richieste in tal senso. Va anche detto che è vero che a guadagnare saranno le Università, ma da canto loro potrebbero risponderti che la tua iscrizione attiene ad una scelta personale, che non veniva posta come iscrizione cautelativa, anzi in molti dei bandi è esplicitamente scritto che la quota non è assolutamente rimborsabile. Il fatto che in quella riunione si sia prospettata la possibilità, nel momento in cui sarà bandito il TFA speciale, di passare dall’uno all’altro, non credo che implichi la restituzione della quota di iscrizione al test.

Va detto inoltre che molto probabilmente le sedi di svolgimento dei TFA speciali coincideranno con quelle dei corsi ordinari, quindi purtroppo i disagi ci saranno comunque.

Posted on by nella categoria Diventare insegnanti
Versione stampabile
ads ads