Passaggio dal TFA ordinario a quello speciale

Daniele – Sono un insegnante terza fascia A020 con 6 anni completi continuativi di insegnamento, avrei alcuni quesiti da porre. Sto preparando l’esame d’accesso al TFA ordinario (A020):

1) in caso di superamento delle prove e contemporanea uscita del TFA speciale come mi potrò orientare?

Lalla – gent.mo Daniele, è chiaro che su questo argomento non è possibile dare ancora una normativa, ma nell’incontro del 1° giugno al Ministero è emerso che nel caso di avvio dei TFA speciali sarà possibile passare dal corso ordinario a quello speciale, se si è in possesso dei requisiti.

Oggi abbiamo avuto modo di pubblicare gli emendamenti del Dm 249/10 proposti dal Ministero al CNPI, che la riceve per il prescritto parere. TFA speciali, la bozza del decreto con le modifiche

2) Al di là del raggiungimento o meno dell’abilitazione la reiterazione di 6 chiamate annuali al 30 giugno non pone le condizioni per un ricorso vincente ai fini di una assunzione a tempo indeterminato? Il paragone che si propone riguarda qualsiasi ente privato in cui non è assolutamente possibile reiterare contratti a termine numerose volte previa assunzione a tempo indeterminato.

Lalla – non sono un legale, non ho le competenze specifiche per rispondere sulle probabilità di esito vittorioso di un ricorso.

Daniele – E’ possibile disporre di una statistica (con dati di certo disponibili grazie al sistema gestionale centralizzato del MIUR) in cui si evidenzi fino a quale punteggio per classe di concorso negli ultimi anni ci siano state convocazioni di terza fascia (e non solo), al fine di evidenziare gli effetti delle ultime riforme della Scuola italiana? Ringrazio e saluto cordialmente

Lalla – Il Miur non pubblica questi dati aggregati, ma spesso è possibile desumere ottime indicazioni dai siti degli Uffici Scolastici territoriali (ex USP), che pubblicano il numero delle supplenze conferite da graduatorie ad esaurimento. Per i docenti alla ricerca di una buona provincia nella quale lavorare è un minuzioso lavoro di ricerca, ma a volte indispensabile.

Posted on by nella categoria Diventare insegnanti
Versione stampabile
ads ads