Confusione tra TFA ordinario e speciale

Cristina – ciao lalla, seguo da tempo il tuo forum e ti scrivo per avere informazioni urgenti sul tfa. dunque, io mi sono diplomata nel 2002 liceo pscico-socio.pedagogico, poi laureata in lingue e letterature straniere (triennale e specialistica) e da 6 anni insegno nella scuola primaria (sono inserita nelle graduatorie di terza fascia). ho avuto incarichi di lingua inglese ma anche di posto comune e sostegno.

ora mi sono iscritta al tfa per la scuola secondaria (primo e secondo grado) classe di studio inglese, anche se sono già inserita nelle graduatorie di medie e liceo sempre di terza fascia.

so di un tfa speciale ma non ho capito… in base alla mia posizione devo sostenere la prova preliminare? mi spieghi meglio per favore? ti ringrazio se vorrai darmi una risposta che mi chiarisca i mille dubbi che ho.

Lalla – gent.ma Cristina, ad oggi 13 luglio l’unica normativa esistente è quella riferita al TFA ordinario, pertanto io non potrei dirti di non tentare l’accesso in vista di un TFA speciale di cui non abbiamo ancora normativa e per il quale non sappiamo ancora con esattezza quali saranno i requisiti di accesso.

Il TFA speciale è un corso di abilitazione simile al TFA ordinario, ma senza selezione in ingresso e tirocinio in itinere poichè questo è compensato dal servizio di insegnamento già svolto. Sui requisiti di servizio di insegnamento valido per l’accesso al TFA non è però possibile ancora dire l’ultima parola, perchè da un lato ci sono le richieste del Ministero, dall’altro le osservazioni dei vari organismi ai quali si sta rivolgendo per i prescritti pareri. Su questo aspetto potremo essere sicuri solo alla fine dell’iter.

Alla luce di ciò, se supererai la selezione TFA e poi dovessi avere accesso al TFA speciale (tutto da chiarire se il servizio svolto nella primaria potrà essere considerato valido per la scuola secondaria), sarai esonerata dal tirocinio. Se non dovessi avere accesso al TFA speciale, avrai fatto a seguire il percorso del TFA ordinario, al quale quindi ti consiglio di dedicare tutte le tue energie in questo momento.

Viviana – Spettabile redazione di Orizzonte Scuola, Vi scrivo poichè sono una delle tante insegnanti precarie che si è iscritta alla selezione dei TFA ordinari pur avendo diversi anni di servizio presso scuole statali. Il problema è che i famigerati 180 giorni maturati nei diversi anni, pur essendo stati lavorati nella solita classe di concorso, non sono continuativi. Dalle ultime notizie mi è sembrato di capire che questo non costituisce più un problema e
quindi mi sembrerebbe anche inutile, a questo punto, partecipare al test preselettivo per i tfa ordinari, ma le tanti affermazioni contrastanti dell’ultimo periodo (o meglio, degli ultimi anni), non me ne danno la certezza. Ringrazio anticipatamente per qualunque informazioni possa sortir via i miei dubbi. Cordialmente

Lalla – gent.ma Viviana, il TFA speciale non è ancora normativa, non sappiamo ancora quali saranno i requisiti che alla fine saranno richiesti nel decreto. Pertanto rinunciare alla selezione del TFA ordinario in attesa del TFA speciale comporta, a mio parere, una precisa assunzione di responsabilità, non essendoci certezza (non posso essere io ad autorizzarti).

Posted on by nella categoria Diventare insegnanti
Versione stampabile
ads ads