Limite all’utilizzazione in altra provincia per i titolari nella provincia di Modena

Nicoletta – Gentile Lalla, sono una docente neoimmessa in ruolo, 2011\12, che ha lavorato e risiedeva a Modena il periodo del terremoto. La mia domanda è questa: posso partecipare all’utilizzazione provvisoria in altra provincia? Da più parti si rincorrono voci che sostengono che possono fare domanda di utilizzazione solo i docenti che hanno dimorato (quindi la casa e non la scuola?) in uno dei paesini dell’Allegato 1, non sarebbe considerata tutta la provincia, ma solo questo elenco. Poiché si avvicina la scadenza, cosa devo fare? Spero mi risponderete, è importantissimo e il tempo stringe. Grazie mille

Lalla – gent.ma Nicoletta, innanzitutto bisogna distinguere tra utilizzazione e assegnazione provvisoria. La richiesta di assegnazione provvisoria in altra provincia è sempre possibile. Per quanto riguarda l’utilizzazione è stato sottoscritto un contratto integrativo i cui punti fondamentali sono:

"Il personale docente, educativo ed Ata con contratto a tempo indeterminato, titolare nelle province di Bologna, Modena, Ferrara, Reggio Emilia, Mantova e Rovigo, presta servizio nella scuola di titolarità anche a disposizione, purchè non ci siano posti vacanti e disponibili nello stesso comune, nella stessa tipologia di posto e/o classe di concorso di appartenenza.

Il personale docente educativo ed Ata, con contratto a tempo indeterminato, che nei giorni 20 e 29 maggio 2012 risiedeva e/o dimorava stabilmente nei comuni sopraelencati può essere utilizzato a domanda, su posto disponibile, o nel comune/provincia di attuale dimora o in una scuola o comune insistente nell’area sismica.

Il personale può presentare domanda di utilizzazione anche in altra provincia, al pari dei docenti appartenenti a classi di concorso in esubero"

Solo il personale di cui al comma 2, cioè chi risiedeva e/o dimorava stabilmente nei comuni di cui all’allegato 1 del Decreto Legge n. 74 del 06 giugno 2012 e successive integrazioni, ma attualmente dimorante in comuni diversi, dell’Emilia Romagna o di altre regioni, […] può presentare domanda di utilizzazione anche in altra provincia (al pari dei docenti appartenenti a classi di concorso in esubero).

E’ dunque vero che per usufruire di tale possibilità bisognava essere residenti o avere dimora in uno dei paesi dell’allegato 1

L’integrazione al CCNI per Emilia Romagna, Veneto e Lombardia

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads