Collocazione nella graduatoria interna di istituto per il docente perdente posto

Elena – Buongiorno, sono una docente di scuola secondaria superiore clase di concorso A019-a giugno sono stata dichiarata soprannumeraria (tiolare su corso serale sirio) a segiuto dei tagli sull’organico. Ho subito prodotto domanda di traferimento come richiesto dall’uffico scolastico, a Luglio con le pubblicazione dei movimenti mi sono vista trasferita nella stessa scuola maal corso diurno -prefernza da me espressa.

Chiedo di saspere quale posizione ho diritto di occupare nella graduatoria d’istituto per a.s. 2012/2013 in fondo o al posto il base al mio punteggio maturato con gli anni di servizio.

Inoltre chiedo conservo la continutà?

Ringrazio per tutti i chiarimenti che cortesemente mi invierete. Buone Vacanze

Lalla – gent.ma Elena, il docente perdente posto, anche se su preferenza espressa, trasferito d’ufficio o a domanda condizionata, farà parte dell’organico di quella scuola in base al proprio punteggio. Quindi non sarà considerato a "domanda volontaria".

Un’aggiunta chiarificatrice, rispetto al CCNI dello scorso anno, è l’espressione "ancorché soddisfattii in una delle sedi espresse" che troviamo all’art. 23/11 del CCNI mobilità, secondo cui per individuare il perdente posto si formulano due graduatorie:

  • docenti di ruolo entrati a far parte dell’organico dell’istituto o del centro territoriale con decorrenza dal precedente primo settembre per mobilità a domanda volontaria;
  • docenti di ruolo entrati a far parte dell’organico dell’istituto o del centro territoriale dagli anni scolastici precedenti quello di cui al punto sopra, ovvero dal precedente primo settembre per mobilità d’ufficio o a domanda condizionata (2), ancorché soddisfatti in una delle preferenze espresse.

Nell’ambito di ciascuna graduatoria a parità di punteggio prevale la maggiore età anagrafica.

Pertanto, il perdente posto a domanda condizionata o trasferito d’uffcio sarà considerato nell’organico della scuola, anche se epsressa fra le preferenze

La nota 2 dell’art. citato si riferisce invece al perdente posto che nel corso dell’ottennio chiede di ritornare nella sua scuola di ex titolarità ma nella domanda di trasferimento (presumibilmente marzo 2013) viene soddisfatto per una sede (in cui presterà servizio dal 1 settembre 2013). In questo caso, anche se perdente posto, è considerato a domanda volontaria.

Quindi tu, perdente posto nell’a.s. 2011/12, trasferita quindi d’ufficio o condizionata, nella scuola del prossimo anno (2012/13) sarai inserita in graduatoria insieme a quelli che sono già in quell’istituto. Se nella domanda di trasferimento di marzo verrai soddisfatta in una sede, in quella (2013/14) sarai considerata a domanda volontaria.

Secondo punto: la continuità non si perde se hai prodotto domanda condizionata, con l’obbligo di richiedere ogni anno nei trasferimenti la tua scuola di ex titolarità. Inoltre, se è in questo caso, né assegnazione né utilizzo fanno perdere la continuità.

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads