Come controllare che l’indirizzo PEC sia corretto?

Alessia – Gent.ma Redazione, ho letto la notizia riguardo all’attivazione di una casella di posta certificata. Il sito del Miur parla di una generica casella gratuita non facendo riferimento a quella personale di ogni insegnante che è già certificata. Occorre farne un’altra secondo le modalità proposte o basta quella che ho? Cordialmente

Lalla – gent.ma Alessia, nel corso del 2010 – 11 il Ministero a più riprese ha permesso ai docenti di attivare, gratuitamente e con una modalità semplificata (eliminando il passaggio alle Poste) una casella di posta certificata del tipo ….@postacertificata.gov.it (i puntini vanno sosituiti con il nome assegnato nella creazione della casella).

Se hai questo tipo di casella, ed essa è stata correttamente acquisita su Istanze on line (te ne accorgi entrando su Istanze on line in orario d’ufficio, nel menu a destra Gestione Utenza clicchi su Gestione Indirizzo Posta Certificata, deve esserci la spunta sul quadratino Attivato), sei a posto.

Attenzione a non confondere l’indirizzo [email protected] con quello di posta certificata. Si tratta di due indirizzi differenti.

Posted on by nella categoria Immissioni in ruolo
Versione stampabile
ads ads