Assegnazione provvisoria in comune vicino alla residenza dei genitori, ma in altra provincia

Pierpaolo – Cara Lalla, io sono stato immesso in ruolo nell’a.s. 2011-2012 nella provincia di Chieti, ma risiedo in provincia di Teramo con i miei genitori. Da poco mi è stata assegnata d’ufficio una sede definitiva più distante da casa mia di quella che mi era stata data lo scorso anno scolastico. Pertanto, ho fatto la domanda di assegnazione provvisoria per avvicinarmi ai miei genitori (mia madre è del 1950 e mio padre del 1947). Però, dato che sono stato immesso in ruolo lo scorso anno, non potevo fare domanda di assegnazione provvisoria interprovinciale.

Quindi, mi chiedevo se avevo diritto a fare la domanda di assegnazione provvisoria all’interno della provincia di Chieti, adducendo come motivo l’avvicinamento ai genitori. Le sedi che ho indicato per l’assegnazione, infatti, pur non facendo parte della provincia
nella quale risiedo, sono più vicine al comune dei miei genitori rispetto alla sede che mi è stata assegnata d’ufficio.

Grazie per la Tua attenzione

Lalla – gent.mo Pierpaolo, la domanda di assegnazione provvisoria che hai presentato non è corretta, in quanto per effettuare il ricongiungimento avresti dovuto presentarla per Teramo. Ovviamente, essendo impedito dal blocco, non hai potuto farlo, ma la normativa non prevede una domanda di avvicinamento al comune più vicino a quello di residenza dei genitori, ma in provincia diversa. Pertanto la domanda non va accolta.

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads