Rischio di non avere il ruolo a causa delle utilizzazioni dei docenti in esubero?

Vittoria – Gentilissima Lalla, sono un’insegnante precaria di matematica e scienze nella scuola media. Essendo la seconda nella graduatoria ad esaurimento ed essendoci in base alle tabelle pubblicate 13 posti disponibili per le immissioni in ruolo, confesso che mi
ero profondamente illusa che quest’anno ce l’avrei fatta. In seguito alla pubblicazione di quelle tabelle, però, l’USP della mia provincia ha pubblicato l’elenco dei perdenti posto nelle varie materie, e ce ne sono ben 16 nella classe A060, cioè chimica e biologia alle scuole superiori.

Ho capito che questi docenti possono essere utilizzati anche in materie in cui non sono abilitati, purchè abbiano un titolo di studio compatibile, e che le immissioni in ruolo saranno al netto di queste utilizzazioni. Ti sembra plausubile che in questo modo nella mia classe di concorso, dove ci sono ben 21 cattedre vacanti, quest’anno non venga immesso in ruolo nessuno?

E comunque, che senso ha pubblicare i numeri delle immissioni in ruolo e dopo quelli dei perdenti posto? Prima di sbandierare promesse e creare illusioni forse sarebbe stato il caso di aspettare che terminassero tutte le operazioni relative ai docenti già di ruolo, non credi?

Scusa se ti ho trasmesso un pò della mia tensione, ma questo periodo dell’anno è veramente stressante per i precari della scuola. A te grazie di tutto

Lalla – gent.ma Vittoria, vorrei se possibile trasmetterti un po’ di speranza, data la tua ottima posizione. Bisogna infatti dire che prima della ricollocazione dei docenti in esubero in altre discipline, il riassorbimento di tali docenti avviene sull’organico di fatto. Solo se continua a persistere esubero anche dopo tale operazione, bisognerà seguire quanto indicato dal contratto su utilizzazioni e assegnazioni provvisorie. Situazione un po’ complessa quest’anno, dato che la Funzione Pubblica non ha approvato il contratto, proprio per la questione dei docenti in esubero.

Io direi che proprio per il fatto di essere tra i primi candidati in graduatoria, non avrai da temere da queste operazioni.

Purtroppo non è possibile operare come dici tu, cioè stabilire il numero massimo di assunzioni in ruolo solo dopo il termine di utilizzazioni e assegnazioni provvisorie, altrimenti non si farebbe in tempo a conferire le nomine in ruolo entro il 31 agosto e non potreste avere la decorrenza giuridica del contratto dal 1° settembre.

E’ vero invece che tutte le operazioni annuali, a partire dalla costituzione degli organici, dovrebbero avere inizio molto prima, a gennaio e non a marzo.

Posted on by nella categoria Immissioni in ruolo
Versione stampabile
ads ads