Delusa per non avere avuto l’immissione in ruolo

Luisa – Salve, le scrivo per raccontare la mia triste esperienza e per avere informazioni. Sono stata convocata per l’immissione in ruolo da concorso (classe A028) in Campania, ieri 30 agosto. Dopo tre ore di attesa per ritardi nelle operazioni delle altre classi di concorso, una rappresentante sindacale Snals ci ha informati che i posti disponibili sarebbero stati 37. I convocati oltre il trentasettesimo sono andati a casa delusi.

Io in quanto trentaseiesima convocata ho tirato un sospiro di sollievo e son rimasta in fiduciosa attesa. Al momento dell’appello, dopo aver chiamato il trentacinquesimo convocato, quando sto avanzando per entrare nella stanza che mi avrebbe tirato fuori dal
precariato, sento spuntare fuori due nomi nuovi. Mi avvicino convinta che si tratti di un errore e invece mi viene detto che gli ultimi due posti erano per riservisti spuntati fuori all’improvviso!

Lalla – i docenti riservisti non spuntano fuori all’improvviso! Può essere che i dirigenti non li avessero conteggiati nel novero delle nomine e dunque abbiano dovuto reclamare per far riconoscere il loro diritto, o che erano stati conteggiati e che il numero che vi è stato comunicato corrispondeva a quello totale delle immissioni in ruolo, non a quello della graduatoria. Tu stssa infatti dici " ci ha informati che i posti disponibili sarebbero stati 37", quindi non vi hanno detto che avrebbero assunto i primi 37 docenti presenti in graduatoria.

Luisa – Superata la cocente delusione ho chiesto informazioni circa il mio futuro e mi è stato riferito che non avendo formalmente rinunciato al ruolo alcun candidato, tra quelli convocati, hanno dovuto immettere in ruolo d’ufficio anche gli assenti (circa una ventina). Mi è stato poi riferito che nel giro di qualche settimna cercheranno di reperire gli assenti e, in caso di rinuncia da parte di qualcuno di loro, mi convocheranno telefonicamente.

Vorrei a questo punto sapere se questa procedura è corretta ed in caso affermativo quanto tempo viene concesso a chi non si è presentato per accettare o rinunciare.

Lalla – la procedura è corretta. Oggi è un giorno importante perchè se i colleghi non prendono servizio risulteranno decaduti dal ruolo. Di solito gli Uffici Scolastici assegnano un breve periodo di tempo per comunicare la rinuncia, acquisita la quale sarà possibile scorrere le graduatorie. E’ impossibile quantificare il tempo, dipende dal tempo assegnato. Capisco la delusione sul momento, ma in generale mi sembra che la tua situazione sia da considerare favorevole. La tua immissione in ruolo avrà decorrenza giuridica dal 1° settembre 2012 ed economica dal 1° settembre 2013.

Posted on by nella categoria Immissioni in ruolo
Versione stampabile
ads ads