Disparità nella valutazione delle abilitazioni per l’accesso al concorso

Margherita – Gent. Ma Lalla, sono una precaria storica che ha avuto la sfortuna di abilitarsi nella maniera più tradizionale nell’anno 1999/2000 e cioè tramite concorso e tramite corso abilitante (altro in quel momento non esisteva). Appena abilitata e sfiancata dalle fatiche dei concorsi (io come moltissimi colleghi ne ho affrontati quattro) e corsi abilitanti, che si sono espletati contemporaneamente, bandiscono le Siss! Grande opportunità, non lo metto in dubbio, ma avendo appena conseguito le abilitazioni non vedevo nelle Siss qualcosa di determinante per il passaggio di ruolo (ad onor del vero mi fu anche detto che non avevo diritto a parteciparvi perché già in possesso di abilitazione).

Ebbene a distanza di un decennio vedo che il Ministero premia ancora quei colleghi che hanno avuto la bravura e la fortuna (posto giusto nel momento giusto) di frequentare la Siss attribuendo al titolo un punteggio maggiore, leggo nella valutazione titoli, rispetto ad un concorso. Non capisco una cosa però, se una delle conditio per partecipare al concorso è quella di essere abilitati perché la mia abilitazione da precedente concorsi non è valutata quanto la Siss? Basta con queste abilitazioni di serie A e B, almeno in sede concorsuale.

Lalla – gent.ma Margherita, capisco il tuo discorso, anche se a guardare dall’esterno è da desumere che la scelta di non frequentare la Ssis non è stata felice, dal momento che concorso e corso riservato non ti hanno portata al ruolo. Io direi che la scelta di attribuire il punteggio di 1.50 alle abilitazioni conseguite presso le SSIS, alla laurea in Scienze della formazione primaria ovvero nei corsi accademici di II livello abilitanti istituiti dalle istituzioni dell’AFAM non dipenda dal Ministero, ma dal rispetto della normativa, ossia il D.I. 460/98, che afferma all’art. 3 "Nei concorsi a cattedre, per titoli ed esami, nella scuola secondaria ed in quelli per soli titoli, a coloro che abbiano concluso positivamente la specifica scuola di specializzazione, i bandi di concorso attribuiscono un punteggio aggiuntivo rispetto a quello spettante per l’abilitazione conseguita secondo le norme previgenti alla istituzione delle scuole di specializzazione all’insegnamento secondario e più elevato rispetto a quello attribuito per la frequenza ad altre scuole e corsi di specializzazione e perfezionamento universitari"

Mi dispiace inoltre che tu non sottolinei il fatto che una disparità di trattamento esiste, quando si è assunti a tempo indeterminato (magari perchè non lo sai, non essendoti interessata di questo aspetto) per il fatto che al reclutaemnto tramite concorso viene assegnato un punteggio equivalente a 12 punti nella graduatoria interna di istituto, contro 0 punti assegnati a Ssis o qualsiasi altro percorso abilitante.

Effettivamente concordo con te, un ripensamento dovrebbe esserci, ma questo dovrebbe investire tutte le tabelle di valutazione dei titoli.

Il link alla tabella di valutazione dei titoli per il concorso docenti. La pubblicazione ufficiale è attesa per il 24 settembre 2012.

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads