A parità di requisiti a chi va assegnato lo spezzone oltre le 18 ore?

Emanuela – Gent.ma Lalla, sono docente di educazione fisica a tempo indeterminato presso un liceo Classico che ha "inglobato" anche il liceo Linguistico e quello delle Scienze Umane, ma le graduatorie interne sono uniche.
Vi sono due ore eccedenti oltre le sei cattedre complete ed una mia collega sostiene che spettano a lei per Legge in quanto é la prima in graduatoria, anche se in sede di dipartimento avevamo deciso di fare a rotazione un anno ciascuno. E’ vero che per Legge tutti gli anni spettano sempre al primo nella graduatoria d’Istituto? Grazie infinite per l’attenzione

Lalla – gent.ma Emanuela, la legge non ha stabilito i criteri per l’assegnaizone degli spezzoni pari o inferiori alle 6 ore quando si è a pari requisiti.

La legge è la 448 del 2001, che afferma solamente

"Nel rispetto dell’orario di lavoro definito dai contratti collettivi vigenti, i dirigenti scolastici attribuiscono ai docenti in servizio nell’istituzione scolastica, prioritariamente e con il loro consenso, le frazioni inferiori a quelle stabilite contrattualmente come ore aggiuntive di insegnamento oltre l’orario d’obbligo fino ad un massimo di 24 ore settimanali"

E anche il regolamento delle supplenze, nel riprendere la questione afferma "Per le ore di insegnamento pari o inferiori a 6 ore settimanali che non concorrono a costituire cattedre o posti orario, si dà luogo, in applicazione del comma 4 dell’articolo 22 della legge finanziaria 28 dicembre 2001, n. 448, all’attribuzione, con il consenso degli interessati,dei citati spezzoni ai docenti in servizio nella scuola, in possesso di specifica abilitazione, come ore aggiuntive oltre l’orario d’obbligo, fino ad un massimo di 24 ore settimanali"

Pertanto i criteri vengono demandati alle singole istituzioni scolastiche, che a mio parere dovrebbero aver cura di redigerli in forma scritta prima che la situazione di parità si venga a creare. Nel vostro caso mi sembra di capire che un criterio sia stato individuato, e mi auguro anche segnalato nel verbale. Se è così, puoi far valere questo, altrimenti esprimi al Dirigente le tue riserve sulla mancanza di criteri espliciti e condivisi da parte di tutti. In ogni caso la risposta della collega "vale la graduatoria interna di istituto" non trova alcun riscontro nella normativa, deve essere la singola istituzione scolastica ad adottare precisi criteri.

Supplenze: attribuzione degli spezzoni pari o inferiori a 6 ore

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads