Sarebbe possibile organizzare la preselezione concorso anche all’estero?

Lucia – spett. redazione vorrei sapere per cortesia, se i laureati aventi titolo di partecipazione al concorso ma risultanti coma italiani all’estero, potrebbero avere la possibilita’ di fare almeno le preselezioni all’estero (Stati uniti) per non sottoporsi ad un onere finanziario notevole. Per le votazioni politiche permettono questo, come mai una semplice preselezione non potrebbe farsi? si ridurrebbe la spesa che si affronterebbe nel caso di ammissione Grazie per l’attesa risposta

Lalla – gent.ma Lucia, si ridurrebbe la spesa indivuale, ma quella per l’amministrazione quanto crescerebbe? E poi in quale stato, città, distretto degli Stati Uniti? e chi si trova in altri paesi esteri? Credo che la situazione non sia facilmente risolvibile, e che sia fondamentalmente diversa rispetto al voto, che coinvolge una massa di partecipanti. Non so quanti saranno i numeri dei partecipanti all’estero, ma credo che la scelta derivi proprio da una scelta economica.

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads