Come dichiarare equipollenza laurea al concorso docenti

Maria – Gentile Lalla, desidererei, come alcuni miei colleghi, partecipare al concorso per conseguire l’abilitazione per la classe di concorso A033 – Tecnologia (già Educazione Tecnica nella Scuola Media) , ma sono laureata dal 1999 in Storia e Conservazione dei Beni Architettonici e Ambientali, Facoltà di Architettura di Reggio Calabria e non ho l’abilitazione in questa materia.

Secondo quanto dichiarato nel bando di concorso e sul sito del Ministero (al seguente link: http://www.istruzione.it/PRTA-TitoliAccesso/avvio.action), alla selezione della già citata classe di concorso, in teoria, non potrei partecipare perché la mia laurea non è un titolo di accesso valido ai fini dell’ammissione.

E’ però vero che esiste il D.M. 1 giugno 2000 ( G. U. n 189 del 14/08/2000) che sancisce: “La laurea in storia e conservazione dei beni architettonici e ambientali conferita da università statali e da quelle non statali riconosciute per rilasciare titoli aventi valore legale e’ equipollente alla laurea in architettura ai fini dell’ammissione ai pubblici concorsi per la quale non e’ prevista l’iscrizione all’albo degli architetti”.

Mi rivolgo a Lei perché vorrei partecipare al concorso e non vorrei essere esclusa solo per una negligenza ministeriale. Mi affido a Lei e prima che scadano i termini per la compilazione della domandami piacerebbe avere delle risposte in merito. Spero Lei possa definire una posizione a nostro favore.

Riguardo la A028 e la A025, come titolo di accesso la mia laurea è prevista, sono però anche richieste le materie di Grafica e di Percezione e comunicazione visiva che, fino a quando mi sono laureata non esistevano nel piano di studi. Quindi? Ringrazio anticipatamente e sicura di un Suo riscontro positivo, porgo

Lalla – gent.ma Maria, questa questione era già sorta in estate, in occasione della presentazione delle domande per la partecipazione al TFA (il corso di formazione iniziale per gli insegnanti per acquisire l’abilitazione) e il Ministero aveva chiarito con una apposita FAQ

"Ogni classe di concorso richiede differenti lauree come titoli di accesso. Quando una laurea non è prevista nel DM 39/98, ed al contempo è dichiarata equipollente ad altro titolo di accesso per una determinata classe di concorso prevista dal citato decreto, si può essere ammessi a sostenere le prove di selezione per quella classe di concorso, essendo in possesso della laurea equipollente ?

Ogni classe di concorso ammette una o più lauree con specifici piani di studio, quali titoli di accesso per quella determinata classe di concorso. La laurea o le lauree dichiarate equipollenti, alle lauree individuate come “Titoli di ammissione” dal DM. n. 39/98, dovranno in forza della dichiarata equipollenza, prevedere nel piano di studi i corsi annuali o semestrali previsti dal citato decreto, ovvero i CFU previsti dal DM. n.22/05. "

Io ritengo che la risposta possa essere considerata valida anche per i requisiti di ammissione al concorso, con l’aggiunta che essendo il tuo titolo antecedente al dm 39/98, non presenta vincoli nel piano di studi per l’accesso alla classe di concorso A033. Lo stesso per A025 e A028.

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads