Iscrizione al concorso per il sostegno: ci sono troppe indicazioni non chiare

Maria – Gentilissima Lalla, leggo solo ora la Sua risposta sul quesito relativo all’iscrizione del sostegno e la Sua interpretazione circa l’assegnazione dei posti del sostegno e non concordo su quanto da Lei sostenuto in quanto privo di un forte e preciso riferimento normativo.

In primo luogo, il bando (e quanto affermato – o non – dal Ministro) non stabilisce che i posti del sostegno saranno assegnati solo e ed esclusivamente a quanti posseggano il relativo titolo. Non si legge da nessuna parte che esso è titolo indispensabile per la partecipazione al concorso esattamente come non lo è l’abilitazione all’insegnamento. Non si parla neppure di un elenco del sostegno.

Sono stati stabiliti un numero preciso di posti proprio nell’allegato A senza una suddivisione per le rispettive classi di concorso. Per essere più precisi non risulta che ad esempio vi siano 15 posti di sostegno per la classe di concorso A017 o a A043 e via dicendo. Non risulta invero neppure una suddivisione secondo la classica ripartizione AD01 AD02 AD03 AD04. Quindi, doveva essere prevista l’iscrizione specifica per il concorso ai posti del sostegno, considerato che i posti per il sostegno fanno parte integrante dell’Allegato A al pari di altri posti di altre classi di concorso.

In secondo luogo, un candidato potrebbe avere interesse a partecipare solo al concorso per i posti del sostegno senza partecipare al concorso per la relativa cattedra e viceversa, seppure in possesso dello specifico titolo.

Quindi non è assolutamente spiegabile per quale motivo manchi una specifica sezione d’esame dedicata al concorso per i posti riservati al sostegno. Questo concorso non ha nulla a che fare con le GAE quindi non si può fare alcuna analogia con essa per il reclutamento. Si ricorda che potrebbe verificarsi l’ipotesi che superino la preselezione tutti coloro che non siano in possesso del titolo di specializzazione al sostegno. IQuindi si pone il quesito su quale base verranno assegnati i posti vacanti del sostegno se non non è stata fatta una preventiva richiesta in tal senso o si ha il relativo titolo.

La questione è, dunque, ancora aperta e tutt’altro che pacifica e definita. Attendo Sue

Lalla – gent.ma Maria, accolgo la tua interpretazione nella mia rubrica. L’importante è aver dato l’indicazione corretta, ossia non esistono specifiche prove per il sostegno e non esiste la possibilità di iscrizione al concorso solo per il sostegno.

La suddivisione dei posti di sostegno per le rispettive classi di concorso non poteva essere fatta, per questione di definizione dell’organico (lo stesso per la suddivisione nelle aree), così come ad es. non è stata fatta la ripartizione dei posti delle classi di concorso nelle varie province, operazioni tutte che non possono trovare spazio se non in estate.

Non è invece possibile che un candidato possa partecipare solo al "concorso di sostegno", in quanto quello di sostegno è un elenco correlato alla classe di concorso, non una graduatoria, come indicato nella FAQ del Ministero (e questa è normativa, infatti anche per le GaE non è possibile essere presenti sono nell’elenco del sostegno senza essere presenti nella corrispondente classe).

Potrebbe essere invece vero che l’indizione non di tutte le classi di concorso potrebbe provocare una disparità con coloro che sono in possesso della specializzazione e sono impossibilitati ad aspirare ai posti indicati nell’allegato in quanto non possono partecipare al concorso. Su Orizzonte Scuola abbiamo pubblicato anche dei comunicati relativi al ricorso che sta per essere avviato proprio riguardo alla "questione sostegno" nel concorso. Non ti sarà difficile trovarli nella categoria Sostegno.

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads