Possibile esclusione dal concorso per aver trasformato il voto del titolo di accesso in 110?

Simone – Buonasera, sono un insegnante che ha presentato domanda per accedere al concorso a cattedra. Ho effettuato tale operazione la prima volta il 9 ottobre, quando ancora mancava la voce relativa ai TITOLI VALUTABILI. In seguito ad una mail che ho ricevuto dal miur il 25 ottobre, nella quale mi veniva comunicato l’inserimento di questa nuova voce, ho provveduto ad apportare la modifica alla domanda precedentemente inoltrata, ma ho lasciato indicato, nella voce TITOLI D’ACCESSO, il voto di diploma indicato in centodecimi. Può comportare l’esclusione dalla partecipazione al concorso? Ho appreso solo oggi che il ministero ha dato indicazione il 31 Ottobre di riportare il voto come indicato nel certificato (nel mio caso in sessantesimi). Vi ringrazio anticipatamente

Lalla – gent.mo Simone, un errore del genere non comporta l’esclusione, soprattutto per il modo confusionario in cui il Ministero ha gestito l’intera procedura. Bisogna anche tener conto del fatto che ci sono stati molti docenti che, in seguito alle FAQ emanate dal Ministero il 31 ottobre, sono rientrati nella procedura e poi non hanno potuto portarla a termine per il malfunzionamento del sito nei giorni a ridosso della scadenza, compromettendo in tal modo la loro partecipazione al concorso. Io ritengo che il tuo errore vada considerato "ingenuo", anzi indotto dal modo incoerente in cui si sono interfacciate piattaforma e on line e tabella di valutazione dei titoli allegata al bando.

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads