TFA: non ammessa alla A059 perchè presenta servizio su A040

Simona – Gentile Lalla, mi permetto di scriverle per chiederle un consiglio. Ho partecipato a Milano alle prove per la selezione dei TFA per la materia A057 (scienze degli alimenti); ho superato tutte le prove, ma nella graduatoria finale sono risultata essere 19esima, mentre erano solo 15 i posti disponibili. Ho ottenuto il punteggio di 72, perchè non mi sono stati considerati validi 10 punti che pensavo mi sarebbero stati attribuiti avendo indicato circa 1000 giorni di servizio sulla materia A040 (anatomia, fisiologia e igiene); di fatto queste materie sono "affini"

Lalla – gent.ma Simona, su questo punto il dm n. 249/10 afferma che viene valutato

"a) servizio prestato nelle istituzioni del sistema nazionale dell’istruzione nella specifica classe di concorso o in altra classe di concorso che comprenda gli insegnamenti previsti nella classe di concorso per cui si concorre entro la data in cui e’ bandita la selezione"

purtroppo la dicitura "altra classe di concorso che comprenda gli insegnamenti previsti nella classe di concorso per cui si concorre" è rimasta talmente vaga da permettere alle Università di interpretarla a proprio piacimento.

Simona – una collega mi ha riferito che a Como, ad esempio, stanno facendo chiamate da una graduatoria unificata che comprenderebbe sia la A057 e la A040 (con una nuova categorizzazione che pare essere la A016).

Lalla – questo non è possibile, in quanto la normativa sul conferimento delle supplenze non è stata modificata in tal senso (non esistono ancora le nuove classi di concorso!). Chiedo quindi alla tua amica di scrivere a [email protected] per spiegare meglio la situazione alla quale fa riferimento

Simona – A questo punto cosa posso fare? Ritiene possibile fare ricorso?Le sono grata per una risposta, buona giornata.

Lalla – io non sono in grado di dirti se sia possibile promuovere ricorso, non essendo un legale. In ogni caso i ricorsi vanno sempre pensati in entrambi i sensi: potrebbero essere accolti così come respinti, per cui quando lo si propone si pensa a quali potrebbero essere i benefici se esso venisse accolto e quanto si è disposti a rischiare per quello che si ritiene un proprio diritto (sarà poi il giudice a stabilire).

Posted on by nella categoria Diventare insegnanti
Versione stampabile
ads ads