Collegio dei docenti approva sospensione di alcune attività. I docenti sono obbligati a rispettare la mozione?

Massimo – Gentile Lalla, pochi giorni fa come forma di protesta contro i recenti provvedimenti del governo, il Collegio Docenti della mia scuola, un Ist. Comprensivo, ha deliberato la sospensione delle funzioni strumentali, dei coordinatori di classe, responsabili di plesso, ecc.. ma la preside dice che in ogni caso la dimissione da tali incarichi sta alla volontà dei singoli.

Io non riesco a capire le ragioni delle argomentazioni della preside visto che il CD è l’organo che nomina tali funzioni all’inizio di ogni anno scolastico, quindi dovrebbe anche avere il potere di revocarle. HA ragione la preside?

C’è stata anche la sospensione delle attività oggetto di ampliamento dell’Offerta Formativa ma alcuni colleghi continuano tranquillamente a svolgere progetti vari. E’ corretto il comportamento di tali colleghi? Se no cosa si può fare?

Infine per quanto riguarda le prove invalsi la preside ha detto che c’era stata una sentenza che obbligava le scuole a svolgerle per cui non ci ha concesso la facoltà di votare questo punto. Anche qui aveva ragione la preside?

Ti ringrazio

Lalla – gent.mo Massimo, concordo con le motivazioni della Dirigente, in quanto non rientra nella competenza del Collegio dei Docenti revocare gli incarichi. Pertanto gli incarichi, una volta assegnati (i docenti avranno ricevuto lettera individuale di nomina dopo la designazione del Collegio dei docenti), possono essere rifiutati solo tramite dimissioni con firma dei singoli interessati e presentate al DS. Il Collegio può aver approvato una mozione guida, ma spetta al singolo docente procedere poi alle dimissioni, ma la mozione non è vincolante, il Collegio non può costringere il docente a dimittersi dall’incarico.

Anche per l’ Invalsi, non rientra nelle competenze del Collegio dei docenti decidere se svolgere o meno le prove.

Invalsi, sentenza ne stabilisce obbligatorietà per le scuole

Rimane invece, per le prove Invalsi, la possibilità di un compenso per le correzioni, da decidere in contrattazione di istituto.

Posted on by nella categoria Didattica
Versione stampabile
ads ads