Concorso: per superare la prova vale il numero delle risposte esatte o il punteggio finale?

gentilissima lalla, domanda breve e concisa: risposte esatte 36, risposte errate 14, risposte non date 0, punteggio 29,00. è corretto dire che che avendo superato la soglia dei 35 il test è stato superato? o invece valgono i 29 del
punteggio finale, quindi non superato? come molte altre colleghe/i , non ancora riesco a capire qual è il reale punteggio che si valuterà per il superamento della prova! grazie e buon lavoro

Lalla – gent.ma, la prova preselettiva è considerata superata con un punteggio non inferiore a 35/50. Pertanto vale il punteggio e in questo caso tu non avresti superato la prova. Il punteggio infatti è dato dalla sommatoria tra risposte date, risposte non date e risposte errate. Nel tuo caso un numero così elevato di risposte errate ha inciso significativamente sul punteggio finale.

Il riferimento normativo a quanto ti sto dicendo è contenuta nell’art. 5 comma 5 del bando "La risposta corretta vale 1 punto, la risposta non data vale 0 punti, la risposta errata vale -0,5 punti"

e poi al comma 6 "Sono ammessi alla prova scritta i candidati che hanno conseguito un punteggio non inferiore a 35/50"

Pertanto, tu non puoi fare affidamento solo sulle risposte esatte, perchè non sono solo queste a determinare l’esito della prova. Ci sono anche quelle non corrette, che ti penalizzano per -0, 5 a risposta.

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads