Laurea in ingegneria e accesso alla classe 49/A

Stefania – Salve, sono insegnante della A049. Dal 1/09/12 ero in servizio presso un liceo ma con l’aggiornamento delle graduatorie il 12/12/12 la mia cattedra è stata assegnata al ragazzo che in graduatoria mi precede che mesi fa aveva rifiutato l’incarico perchè impegnato in un’altra scuola. Il caso ha voluto che ho saputo che non è ne un matematico nè un fisico ma è laureato in INGEGNERIA. Parlando della situazione con alcuni colleghi mi sostenevano che gli ingegneri NON POSSONO più insegnare la classe A049 se non abilitati. Ora ti domando urgentemente:
1) è corretta l’informazione che mi è stata data?

2) se si potrei avere la normativa x avviare un ricorso immediato?

Attendo un vostro riscontro Grazie

Lalla – gent.ma Stefania, il Ministero ha risposto al tuo quesito con una FAQ pubblicata in occasione dell’accesso al TFA, il corso di Tirocinio formativo attivo per l’accesso ai corsi di abilitazione

Sono laureato in Ingegneria Vecchio Ordinamento. Posso accedere alla classe A049?

In forza del D.M. n.354 del 10 agosto 1998, i laureati in ingegneria qualunque indirizzo, possono richiedere l’accesso alla classe di concorso:

47/A– Matematica, se lo specifico piano di studi seguito abbia compreso i corsi annuali (o quattro semestrali) di: analisi matematica I, analisi matematica II, geometria o geometria I, due corsi annuali (o quattro semestrali) tra i seguenti: geometria ed algebra o algebra ed elementi di geometria, calcolo delle probabilità, analisi numerica o calcolo numerico, e due corsi annuali (o quattro semestrali) di: fisica generale.
38/A – Fisica, se il piano di studi abbia compreso due corsi annuali (o quattro semestrali) di: fisica generale.
49/A, sempre relativamente ai laureati in ingegneria senza vincoli di indirizzo, se il piano di studi seguito abbia compreso i corsi annuali (o quattro semestrali) di: analisi matematica I, analisi matematica II, geometria o geometria I, due corsi annuali (o quattro semestrali) tra i seguenti: geometria ed algebra o algebra ed elementi di geometria, calcolo delle probabilità, analisi numerica o calcolo numerico, e due corsi annuali (o quattro semestrali) di: fisica generale.
Resta fermo quanto previsto per i laureati in ingegneria la cui laurea è valido titolo di accesso indipendentemente dal piano di studi seguito purché conseguita entro l’anno accademico 2000-2001.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads