Concorso: è possibile rinunciare ad una delle classi indicate nella domanda?

Mariangela – Gentilissima Lalla, sono riuscita a superare la preselezione in Campania e nella domanda di partecipazione concorro per l’infanzia, di cui posseggo l’abilitatazione conseguita a Roma attraverso il vecchio concorso di 13 anni fa, e la primaria con cui concorro con il solo diploma e la laurea in lingue conseguita, però, dopo il 2001.

La domanda è questa: è utile nel mio caso sostenere le prove per entrambe le classi di concorso?

Io voglio puntare e sostenere lo scritto solo per la primaria (è possibile o verrei esclusa da tutto il concorso?) dove non sono abilitata e paradossalmente mi sento maggiormente preparata anche perchè i tempi sono ristretti e lunghissimi i programmi soprattutto quello per l’infanzia.

Lalla – è possibile scegliere di svolgere solo una delle due prove scritte. Come avrai visto gli scritti sono in giornate differenti (calendario), e la mancata partecipazione ad una delle prove non ha conseguenze sull’altra.

Ne avevamo già parlato in questa risposta

Concorso: mi sono iscritta per infanzia e primaria. Posso rinunciare ad una classe?

L’unico problema è questo: cosa ne sarà di me se non dovessi superare lo scritto per la primaria? Non sono inserita nelle graduatorie permanenti se non in quella di merito a Roma del ’99 e in quelle di istituto in una
provincia diversa (2 fascia per l’infanzia e 3 per primaria e lingue straniere). Cosa ne farò di questa abilitazione se decidessi di concorrere solo per la primaria e magari non riuscire malaguratamente a superare il concorso?

Lalla – se non superi il concorso (cioè se non ottieni l’incarico a tempo determinato) per la scuola di infanzia rimarrai solo nella graduatoria di istituto di II fascia (la GM di merito del ’99 sarà cancellata) e per la primaria nella III fascia delle graduatorie di istituto.

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads