Concorso: vale la pena continuare anche se ho punteggio titoli basso?

Lella – Buongiorno, sono in possesso della maturità magistrale conseguita nel 1986, non ho mai fatto supplenza e concorsi ma sto partecipando al concorso per la primaria e l’infanzia. Ho superato la preselettiva e mi sto preparando per le prove scritte ma le chiedo ne vale la pena dato che, se anche superassi tutte le prove avrei un punteggio basso. E in quel caso cosa succederebbe.

Lalla – impossibile dire oggi se ne valga la pena oppure no. Non è possibile dire infatti che a superare le prove saranno coloro che possono vantare più titoli, questo è un dato che emergerà solo alla fine, quando si andrà a costituire la graduatoria. A mio parere, poichè si parla di un posto di lavoro, vale la pena, impegnandosi fino in fondo per cercare di acquisire il massimo punteggio.

Lella – Dato che non mi sento per niente preparata in inglese ad oggi posso rinunciare alla prova della primaria e se si come va comunicato?

Lalla – Non va comunicato. Sarà sufficiente non presentarti il giorno della prova, nella sede che ti sarà indicata il 25 gennaio. La mancata presentazione determinerà l’esclusione per quella classe di concorso/posto di insegnamento

Ti invito a leggere questa risposta Concorso: mi sono iscritta per infanzia e primaria. Posso rinunciare ad una classe?

Lella – Infine io rientro tra i partecipanti senza abilitazione?

Lalla – sì, dato che hai solo il diploma, acquisirai l’abilitazione se risulterai vincitrice del concorso.

L’abilitazione sarà solo per i vincitori

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads