Il sabato e la domenica devono essere ricompresi nella proroga del contratto

Nicoletta – ho fatto una supplenza dal martedi al venerdi e non ho avuto la retribuzione del fine settimana perchè non ho completato le25 ore . Il mio quesito : la supplenza continua anche il lunedi! mi spettano o no il sabato e la domenica della scorsa settimana ? ti ringrazio anticipatamente.

Paolo Pizzo – Gentilissima Nicoletta,

la risposta è positiva.

Mentre il pagamento del sabato e della domenica non ti spetterebbe se la supplenza terminasse il venerdì e il titolare rientrasse in servizio il lunedì (come hai detto bene nel quesito non hai effettuato tutto l’orario settimanale per il tuo ordine di scuola), ti dovranno invece essere riconosciuti giuridicamente ed economicamente se la stessa supplenza ti sarà riproposta il lunedì.

L’art. 7/4 del D.M. 131/07 non lascia scampo ad interpretazioni: “Per ragioni di continuità didattica, ove al primo periodo di assenza del titolare ne consegua un altro, o più altri, senza soluzione di continuità o interrotto solo da giorno festivo o da giorno libero dall’insegnamento, ovvero da entrambi, la supplenza temporanea viene prorogata nei riguardi del medesimo supplente già in servizio, a decorrere dal giorno successivo a quello di scadenza del precedente contratto”.

Se quindi un docente termina il primo contratto il venerdì (sabato è il giorno libero del docente titolare o giorno di chiusura della scuola) e il lunedì accetta la proroga perché il titolare continua l’assenza, il nuovo contratto dovrà partire dal sabato (“giorno successivo a quello di scadenza del precedente contratto”).

Se la supplenza invece termina il sabato e riprende il lunedì, il contratto dovrà avere come decorrenza giuridica ed economica la domenica (che è il giorno successivo al sabato).

In entrambi i casi a nulla rileva l’orario settimanale svolto dal supplente.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads