Concorso: si può essere sia candidato che commissario per altra classe di concorso?

Anna – Gent.mi, per puro caso ho verificato che un candidato alla prova scritta al concorso è stato sorteggiato quale componente di commissione, anche se per altra classe di concorso da quella per cui concorre. Non credo opportuno che un candidato ricopra questo doppio ruolo, per ovvi motivi: potrei sospettare che possa essere in qualche modo agevolato perché instaura dei contatti con la commissione che lo esaminerà oppure che possa avere un comportamento non disinteressato con i suoi "esaminati".

Chi mi assicura che tra i componenti della mia commissione non ci sia qualche mio concorrente "diretto" o "indiretto"? Per esempio qualcuno che concorre per lo stesso ambito o per stesso posto del sostegno? Grazie per la vostra risposta e se vorrete portare queste osservazioni all’attenzione di chi di dovere.

Lalla – gent.ma Anna, ritengo anche io che la doppia veste di candidato e commissario, seppure per altra classe di concorso, sia incompatibile per tutta una serie di motivi che però non trovano riscontro nella normativa. Il Ministero infatti nello stilare il bando ha escluso dalla procedura concorsuale la partecipazione dei docenti a tempo indeterminato, pertanto il caso non avrebbe dovuto sussistere, se nel frattempo non fosse intervenuto il ricorso e la decisione del giudice di ammettere con riserva.

Non mi hai indicato quali siano le classi di concorso per poter avere un’idea della composizione della commissione, ma ti invito a segnalare la situazione all’USR, che saprà motivarti se sono al corrente di tale doppia veste e se la partecipazione è da ritenere corretta o meno, e in base a quali riferimenti normativi.

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads