Concorso: chiarimenti prova scritta Inglese. Non fare affidamento solo alla risposta non ufficiale della dott.ssa Stellacci

Angelo – Buona sera, scrivo in merito alla prova scritta per le classi di concorso a345 a346 in quanto sul gruppo dedicato su facebok leggevo un intervento del 17 gennaio di Chiara la quale dichiarava che lo scritto escludeva la letteratura inglese concentrandosi invece sulle competenze linguistiche.

Questa sua affermazione, che a voi risulti, è stata presa da una fonte ministeriale o è la personale interpretazione del chiarimento del miur? saluti

Lalla – la fonte è minsteriale, ma non ufficiale, pertanto va presa con la dovuta cautela, letta e interpretata attentamente. Si tratta infatti della risposta ricevuta per e mail da parte di alcuni colleghi che richiedevano informazioni sul programma della prova scritta di inglese. Questo purtroppo il rischio dell’interpretazione.

Trattandosi di un dato non pubblicato sul sito del Ministero, non è possibile additarlo come normativa, e come tale potrebbe essere suscettibile di cambiamenti (ricordiamo che la dott.ssa Stellacci non conosce le prove), pertanto va letto ma non seguito alla lettera.

La risposta è questa

Concorso a cattedra: prova scritta di Lingue. La risposta della dott.ssa Stellacci sul programma da studiare

Come vedi, il fatto che non ci sia letteratura è una inferenza che ha fatto la collega, ma che la dott.ssa Stellacci non ha detto, in quanto dire che non sarà richiesta una minuziosa conoscenza non significa “non studiate autori e correnti letterarie”.

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads