Concorso: cosa accade se non arrivo in tempo a causa della neve?

Alessia – Buongiorno, sentendo le previsioni di abbondanti nevicate per lunedì 11 (devo svolgere la prova a Milano), ho iniziato a preoccuparmi per lo spostamento in auto che io, come del resto gran parte dei concorrenti, dovranno effettuare.

L’appello per la prova del mattino è fissato alle ore 8.00. E se fosse impossibile arrivare puntuali per cause di forza maggiore (es. chiusura autostrade o rallentamenti drastici del traffico…), come si procederà? Avete qualche idea o risposta? Grazie infinite

Lalla – gent.ma Alessia, il nostro consiglio è di pernottare in strutture vicine alla scuola in cui si svolgerà la selezione, proprio perchè bisogna essere presenti in sede così presto.

Il bando non ammette deroghe, all’art. 11 comma 3 si legge "I candidati si devono presentare nelle rispettive sedi di esame in tempo utile, tenendo conto che le operazioni di appello e di identificazione hanno inizio alle ore 8.00. E’ escluso dal concorso il concorrente che non si presenta nel giorno, luogo e ora stabiliti".

Pertanto, si deve cercare di eliminare tutti gli accidenti che purtroppo potrebbero capitare (per carità, gli imprevisti ci sono sempre). Quelle che tu chiami cause di forza maggiore potrebbero non essere ritenute tali, soprattutto se alle 8.00 ci saranno comunque candidati in sede, che avranno il diritto di iniziare la prova negli orari stabiliti, soprattutto perchè trattandosi di una procedura informatizzata (plico telematico) ci sono degli orari ben precisi da rispettare (per garantire la trasparenza e correttezza dell’operazione).

Non voglio creare allarmismo, ma è bene riflettere sul fatto che si debba essere in sede alle 8.00 e che non saranno possibili giustificazioni. Il Ministero, nel bando, non ha preso in considerazione l’idea di differimento delle prove scritte (così come aveva fatto per la preselettiva).

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads