Supplenza temporanea di 20 ore + 1 ora di alternativa all’irc: quanti supplenti nominare?

Assistente Amministrativa – Vorrei sottoporvi una domanda in merito ad una supplenza che devo gestire: il titolare ha 18 ore più due ore eccedenti più un’ora di alternativa alla religione, ora dovrà assentarsi per malattia. Come devo procedere con la nomina del supplente? Devo nominare un supplente per 18 ore, uno per le due ore eccedenti e uno per l’ora alternativa alla religione? O posso nominare un supplente per tutte e 21 le ore? La prego di darmi una risposta quanto prima perchè per il 15 febbraio devo avere il posto coperto da supplente. La ringrazio anticipatamente e colgo l’occasione per farle sapere che i vostri interventi sono preziosi per noi delle segreterie costretti ad interpretare una normativa sempre più cavillosa. Grazie.

Paolo Pizzo – Gentilissima Assistente,

la supplenza offerta dev’essere di 21 ore.

Le ore aggiuntive che svolge il titolare sono tali fin dall’inizio dell’anno e pagate dal MEF. Ricordiamo infatti che ogni ora eccedente le 18 settimanali è compensata per l’intera durata dell’anno scolastico o della nomina su tale cattedra, compresa la tredicesima mensilità. Al supplente competerà quindi anche il pagamento delle ore aggiuntive in quanto non si tratta di ore “supplementari” o di “straordinario”, ma di ore che costituiscono l’orario di lavoro settimanale del docente.

È anche per questo che il docente in malattia o comunque assente ad altro titolo continuerà a percepire lo stipendio su tutto l’orario (21 ore) e non sulle 18 ore settimanali.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads