Elezioni del 24 e 25 febbraio 2013: utilizzo del personale nelle sedi parzialmente aperte

Segreteria Amministrativa – Gent.ma   Redazione, avremmo necessità di essere consigliati per operare correttamente durante le prossime elezioni. Il Nostro Istituto Comprensivo è composto da 1 scuola secondaria di 1° grado e da 4 plessi di scuola primaria, sedi di seggio elettorale. Però in un plesso di scuola primaria composto da 2 edifici, 1 edificio sarà sede di seggio elettorale, mentre l’altro funzionerà regolarmente. Come regolarsi per il servizio dei Collaboratori Scolastici  dell’istituto ? e come regolarsi in caso di assenza dei docenti nel  plesso funzionante?? Grazie!

Paolo Pizzo – Gentile Segreteria,

nel plesso parzialmente utilizzato, con svolgimento di regolare attività (o con la sola sospensione delle attività didattiche), il personale ATA è obbligato a svolgere il proprio servizio secondo la normale programmazione. Il personale ATA assegnato ai plessi dove si svolgono le elezioni non potrà invece essere chiamato in servizio nelle sedi aperte senza che il contratto di istituto (ai sensi dell’art. 6/2 lett. h e m del CCNL/2007), sia intervenuto a regolamentare appositamente la circostanza.

Per ciò che invece riguarda un’eventuale sostituzione dei docenti assenti, ricordiamo che l’O.M. 185/1995 (art. 3, comma 30), prevede che : “Gli insegnanti a disposizione per la temporanea chiusura dei locali della sede di servizio a causa di disinfestazione o di consultazione elettorale non sono da considerare in soprannumero e non possono essere pertanto utilizzati negli altri plessi del circolo o nelle sezioni staccate o scuole coordinate”.

Pertanto, dal momento che non è possibile utilizzare il personale docente degli altri plessi (chiusi per le elezioni), per eventuali sostituzioni si dovrà ricorrere alle graduatorie di istituto.

Posted on by nella categoria Varie
Versione stampabile
ads ads