Ferie o permesso non retribuito per il concorso?

Maria – Gentilissima redazione, ho partecipato alla prova scritta del concorso per il personale docente in data 15 febbraio, di mattina.Insegno e, quindi, mi sono dovuta assentare da servizio. La segreteria della mia scuola mi ha detto che l’unico tipo di permesso a cui potevo accedere (sono precaria) era quello che prevede la giornata non retribuita e l’interruzione del servizio. Non avendo scelta ho accettato.

La mattina dell’esame però mi sono confrontata con una trentina di colleghi a cui il dirigente scolastico ha consentito di usufruire di un giorno di ferie. E di tutti questi colleghi solo uno ha dovuto trovare un collega che lo sostituisse…….

Quale dovrebbe essere, tra i due, il modo formalmente corretto di procedere? Il ministero ha dato indicazioni in merito, dato che ha scelto di fare un concorso per docenti in un momento in cui i docenti di fatto sono in servizio? Grazie

Lalla – gent.ma Maria, non sono state necessarie indicazioni specifiche da parte del Ministero, in questo caso vale quanto indicato nel contratto. Il docente a tempo determinato può usufruire o del permesso non retribuito o del giorno di ferie, se maturato.

Ne avevamo dato indicazione in questo articolo

Concorso a cattedra: permesso o ferie per lo svolgimento della prova scritta?

A posteriori, io ritengo non possa essere modificata la tua richiesta, della quale hai già usufruito.

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads