Mobilità: passaggio di ruolo da infanzia a primaria e valutazione punteggio

Lina – Sono una docente della scuola dell’infanzia al 68○Caruso Barra Napoli. Sono abilitata con il concorso del 2000 anche per la scuola primaria, per tale motivo, quest’anno vorrei tentare un passaggio di cattedra. Vorrei sapere se nella modulistica da riempire, quando questa sara’ stata pubblicata, le scuole le posso indicare io  oppure mi saranno attribuite dall’USP di Napoli. Inoltre, nella mia condizione, cioe’ immessa in ruolo  nel 2009, e’conveniente provare questo passaggio di cattedra, ammesso che mi venga concesso, pur non avendo maturato alcun punteggio nella scuola primaria?

Sono anche idonea all’insegnamento della lingua inglese nella primaria. E “dulcis in fundo” laureata in lettere alla “Federico II”di Napoli. Pensi che questo sia il momento favorevole per un probabile passaggio di cattedra, oppure conviene aspettare, vista la situazione, non vorrei essere una tra le tante perdenti posto, l’anno prossimo! Grazie  per il servizio che mirabilmente svolgi per noi. A presto!

Paolo Pizzo – Gentilissima Lina,

bisogna fare una precisazione che può toglierti qualche dubbio e renderti le idee più chiare ai fini della decisione da prendere.

Il passaggio dalla scuola dell’infanzia alla primaria (e viceversa) si configura come un passaggio di ruolo e non di cattedra.

Il passaggio di cattedra, infatti, è quello che avviene da una classe di concorso del I grado ad un’altra del I grado (stessa cosa per il II grado).

Una volta ottenuto il passaggio, il docente dovrà effettuare il periodo di prova di 180 giorni ai fini della conferma in ruolo.

Per ciò che riguarda la valutazione del servizio, la nota 4 della tabella allegata al CCNI della mobilità afferma:

“In merito alla valutazione di un precedente servizio di ruolo, prestato in un ruolo diverso, si precisa che gli anni di servizio di ruolo prestati nella scuola dell’infanzia si valutano per intero, ai sensi della presente voce, nella scuola primaria (e viceversa)…”.

Nell’ambito dei trasferimenti il servizio in altro ruolo non va sommato al pre-ruolo e va sempre valutato punti 3 anche se superiore a 4 anni.

La scelta delle sedi la dovrai effettuare tu.

Non possiamo invece dire nulla sul momento o meno favorevole. Ci sono troppe dinamiche che intervengono durante le operazioni di mobilità per cui sarebbe impossibile fare delle previsioni.

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads