Concorso: rischio annullamento prova per un segno in più?

Lisa – Gent.mi Lalla e Paolo, ho letto le mail di Lucia e di Stella nelle quali si segnalano dubbi in merito ai segni di correzione nella prova del concorso ed anch’io sono a chiedervi aiuto per un caso simile.
Ho sostenuto la prova per le classi A345-A346 a Firenze (prima dell’inizio a noi hanno letto soltanto il regolamento generale – salvo aggiungere poi in corso di svolgimento della prova che in caso di errore potevamo tranquillamente fare un rigo sul testo sbagliato e proseguire); dato che per noi c’era anche l’aggravante di dover contare le parole delle risposte in ben 2 domande, in preda alla fretta ho fatto una freccia nel foglio come segno di correzione per indicare lo spostamento di un paragrafo.

Non essendo esperta di concorsi – ed essendo in assoluta buona fede – al momento non mi sono preoccupata, ma poi leggendo tutti questi commenti sulla rete, capisco che quasi sicuramente la mia prova sarà annullata.

Sono tormentata ed avvilita perché, dopo anni di studio, SSIS, anni di servizio come tanti colleghi, vorrei veramente essere valutata sulle mie conoscenze e sulle mie competenze, non sui segni fatti in un foglio. Peraltro, vorrei sottolineare al Ministro la contraddizione evidente che si ha tra il richiedere che gli insegnanti integrino le TIC nella didattica ed il proporre poi un obsoleto test con carta e penna, quando l’uso del computer avrebbe messo al riparo da tutte queste problematiche.

Vorrei anche ricordargli che non è corretto istruire gli insegnanti ad assumere criteri di valutazione oggettivi, chiari e soprattutto ben esplicitati agli studenti in anticipo e poi reclutare gli insegnanti stessi secondo procedure
tutt’altro che oggettive e non totalmente esplicitate in anticipo.

Vi chiedo per favore di aiutarmi a capire se c’è qualcosa che io possa fare ora, per dimostrare la mia buona fede e perché la valutazione avvenga sulle reali conoscenze, abilità e competenze. Vi ringrazio tanto per l’attenzione.

Lalla – gent.ma Lisa, ti invito a leggere i commenti presenti sul web con un certo distacco (considera che alcuni sono scritti sotto la spinta emotiva della prova sostenuta lo stesso giorno). Posto che la confusione, la disorganizzaione, la mancanza di indicazioni chiare ha sicuramente contraddistinto questa fase del concorso, non dobbiamo credere che le prove possano essere annullate per un segnetto, per una parola scritta in stampatello, per mezzo rigo oltre le 22.

Ci auguriamo invece che il Ministero abbia il coraggio di riassumere la regia del concorso (la nostra impressione è che la situazione sia sfuggita di mano) e prima dell’inizio delle correzioni dia alle commissioni delle indicazioni che tengano conto di tutte queste segnalazioni, frutto di incertezza e spesso di interpretazioni soggettive da parte delle commissioni.

C’è ancora una regia nel concorso a cattedra? Bilancio delle prove scritte

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads