Esami di Stato: docente con supplenza temporanea non può presentare la domanda in scadenza il 12 marzo

Cesare – Gentilissima Lalla, sono un docente supplente con contratto a t. d. Sono in servizio dal 13 novembre presso un Istituto professionale Statale con un contratto a tempo determinato che si interrompe in occasione dei periodi di sospensione dell’attività didattica ( vacanze di natale, carnevale: quando la docente titolare rientra per spezzare i suoi periodi di congedo). Probabilmente, come mi dicono a scuola, sarò in servizio fino alla fine del corrente Anno Scolastico. Nel frattempo il mio contratto, dopo il priodo natalizio, va dal 7 gennaio al 27 marzo, giorno di sospensione delle attività didattiche per le vacanze di Pasqua.

Avendo letto che il termine di scadenza per la presentazione della domanda per commissario esterno è quello del 12 marzo, e soltanto dopo il 27 marzo potrò certificare il mio servizio fino al 30 giugno, c’è ugualmente una possibilità di presentare la domanda o ne resto escluso per la scadenza del termine di presentazione?

Ringraziandoti per la preziosa disponibilità e per una tua eventuale risposta, cordialmente ti saluto.

Lalla – gent.mo Cesare, nello status giuridico di supplente temporaneo non è possibile presentatre la domanda per la partecipazione agli Esami di Stato in qualità di commissario esterno. E il termine del 12 marzo ore 18.00 è inderogabile (a meno di slittamenti indicati dall’Amminstrazione, ma non se ne ravvisa la necessità).

Tra l’altro l’averti detto che “sarai in servizio fino alla fine dell’anno scolastico”, non implica che il prossimo contratto sia fino al 30 giugno, ma piuttosto fino al termine delle lezioni, con eventuale proroga per gli scrutini.

Qualora fosse veramente così’, potrai inviare una domanda di messa a disposizione, che gli Uffici Scolastici utilizzano se si rende necessaria la sostituzione dei colleghi.

Posted on by nella categoria Esami di stato
Versione stampabile
ads ads