TFA speciale: cosa significa che l’iscrizione è “perfezionabile”?

Arianna – Cara redazione, ho letto con attenzione il D.M. da voi prontamente pubblicato sui TFA SPECIALI e per quanto riguarda il test, non selettivo, e la soglia di 43 risposte esatte, pena 0 punti, mi sembra di capire che chi non arriverà a questa soglia potrà senz’ altro iscriversi al percrso abilitante, ma difficilimente otterrà l’ abilitazione. La matematica non è un’ opinione, o no?

Lalla – Non so se la matematica sia un’opinione, ma mi sembra di capire che la votazione massima agli esami del corso e all’esame finale permetta di conseguire l’abilitazione.

Arianna – Non era sufficiente il dimezzamento del punteggio rispetto l’ ordinario? Perchè introdurre anche il test dicendo che lo scopo era solo quello di scaglionarci su più anni?

Lalla – affido la risposta alla dott.ssa Stellacci, in una intervista a Vita.it: “Noi abbiamo seguito l’indirizzo politico del ministro Profumo e personalmente sono convinta che la soluzione trovata coniughi giustizia, equità e merito. Abbiamo tutelato chi frequenta il TFA ordinario innanzitutto evitando che il TFA speciale fosse una sorta di sanatoria, come è successo nel 2005, dove a chi aveva già fatto supplenze bastava presentarsi alle lezioni per avere l’abilitazione. Abbiamo evitato che l’abilitazione fosse un “patentino” garantito a chi ha già tre anni di insegnamento, per questo abbiamo messo la prova nazionale che accertasse le conoscenze e la prova finale, che accerterà la professionalità. Il percorso è del tutto analogo a quello del TFA ordinario, tranne che per il numero chiuso, perché abbiamo riconosciuto che queste persone, che per anni hanno mandato avanti la scuola facendo supplenze, hanno il diritto ad abilitarsi.

Arianna – E poi che cosa vuol dire quando nel D.M. si dice che esso è ” perfezionabile” ?

Lalla – la prova nazionale sarà svolta da tutti i candidati nello stesso periodo (si prevede giugno 2013). Chi non guadagnerà l’accesso al primo corso, ma ad uno dei successivi, non dovrà pagare subito la tassa per la frequenza del corso, ma perfezionerà in seguito la sua iscrizione, fermo restando che il punteggio conseguito nel test è già parte del voto finale, in qualunque anno l’abilitazione con TFA speciale sarà conseguita.

Posted on by nella categoria Diventare insegnanti
Versione stampabile
ads ads