Supplenze: per la proroga di un contratto la scuola deve solo applicare ciò che indica la norma

Claudia – sono un’insegnante di scuola primaria in servizio dall’8 gennaio in una classe 4. Ho sempre sostituito la stessa insegnate e continuerò a farlo sino al 30 maggio. La mia domanda è questa: è corretto che le vacanze pasquali, quelle relative alle elezioni, il ponte del 25 aprile e la festa del 1 maggio non mi vengano pagate? La segreteria mi ha detto che anche se la supplenza è sempre sulla stessa insegnante, cambiano le tipologie di assenza della collega che sostituisco… Ti ringrazio anticipatamente.

Graduatoria interna di istituto: Ancora sul raddoppio degli anni prestati sul sostegno

Annamaria   ho da proporti un quesito , sono una docente  primaria su sostegno immessa in ruolo l’anno scorso, quest’anno ho compilato la graduatoria di circolo e d’istituto ma la D.S sostiene che il punteggio su sostegno non debba essere valutato il doppio perchè il doppio punteggio vale solo per la mobilità e non per le graduatorie di circolo e d’istituto .Ora prima di procedere al ricorso vorrei sapere la normativa precisa in proposito.

Graduatoria interna di istituto: raddoppio degli anni prestati sul sostegno e anzianità derivante da retroattività giuridica

Fabrizio – sono un insegnante di sostegno di scuola Primaria. Ho effettuato il preruolo fino al 2010-2011, anno di prova 2011-2012 con retrodatazione giuridica al 2010. Vorrei sapere se (visto che la segreteria della mia scuola ha fatto un gran confusione):  1) nella scheda per l’individuazione dei soprannumerari, l’anno di prova sul sostegno vale doppio (6×2);  2) il 2010-2011 (retrodat. giurid., ma ero a tempo determinato) deve essere considerato anno di ruolo con valore anch’esso di 6×2 e se devo o meno inserirlo anche nel preruolo, (punto B/II). Grazie.

Concorso docenti: è necessaria la certificazione linguistica per dimostrare la conoscenza della lingua?

Salve Sig.ra Lalla. Io ho superato la prova scritta del concorso docenti e mentre mi preparo per la prova orale rileggendo il programma di esame nelle Avvertenze generali leggo: Conoscenza di una lingua straniera comunitaria al livello B del Quadro Comune Europeo di riferimento per le lingue straniere. Mi chiedo cosa significa?

Concorso a cattedra, nuovo indirizzo mail. Come comunicarlo all’USR?

Erica – ho svolto la prova scritta del concorso per le classi A345-346. di recente però ho cambiato indirizzo email, il precedente, che avevo indicato nei documenti, non è più valido né accessibile da parte mia, a causa di un virus. a chi e come posso comunicare il cambio mail ed essere sicuro di ricevere la comunicazione dei risultati della prova? grazie e saluti

Graduatoria interna di istituto: differenza di valutazione del servizio pre ruolo fra mobilità a domanda e mobilità d’ufficio

Filippo – ti chiedo gentilmente di chiarirmi, se ti è possibile, il seguente punto sulla valutazione del servizio preruolo nella graduatoria d’istituto. La possibilità di fare ricorso (10 gg) scade dopodomani. Ho 8 anni di servizio pre-ruolo svolto sempre sulla stessa classe di concorso del mio ruolo attuale. La scuola mi ha sempre valutato i primi 4 anni per intero e i successivi  2/3 del punteggio per un totale di 20 punti. È corretto?

Corso neo immessi in ruolo: la scuola non vuole iscrivermi in piattaforma

Stefania – Cara Lalla, sono un insegnante di scuola primaria entrata di ruolo in provincia Torino quest’anno a settembre. Ho letto sul sito di orizzontescuola e sul sito di Indire che a partire dal 6 maggio partiranno i corsi di formazione per neoassunti. Ho comunicato alla segreteria della mia scuola ed ho stampato loro la procedura per registrarmi alla piattaforma ma loro mi hanno risposto che se non ricevono nessun comunicato dall’U.S.T. di Torino non possono fare nulla. Sono preoccupata.

Maternità: ancora sul congedo parentale al 100% fruito dopo i 3 anni del bambino

Imma – sono un’insegnante precaria con incarico annuale fino al 30 giugno nella Scuola Primaria. Poiché madre di due bimbi piccoli ho richiesto un mese di congedo parentale per mio figlio di 3 anni e mezzo. La scuola mi ha accordato il congedo ma mi ha riferito con una e-mail che tale periodo non sarà retribuito. Ho fatto presente anche quanto riportato sull’e_book “Maternità e paternità nella scuola: diritti e doveri” e il vostro articolo di qualche mese fa ma mi è stato detto che trattasi di ALIUT inter ALIAS FACTA, in quanto la sentenza espressa dalla Corte di Cassazione è riferita a caso specifico e che lo stralcio di sentenza inviato risulta incompleto e pertanto di dubbia  interpretazione. Mi spetta qualcosa o è come dicono loro?

Assenze: il computo della malattia del bambino nell’anzianità di servizio e i “suggerimenti” sbagliati del “vicepreside”

Gemma – sono una docente precaria di scuola superiore incaricata annuale fino al 30 giugno p.v. per 7 ore settimanali. Lo scorso sabato, per me lavorativo, ho comunicato al personale della scuola di dovermi assentare per assistere mio figlio influenzato. Ho letto che ognuno dei genitori ha diritto a tale assistenza per un massimo di 5 gg lavorativi non retribuiti. L’addetta alle assenze del personale, consultato un vicepreside, mi ha richiamata comunicandomi l’impossibilità di concedermi tale tipo di congedo, perché avrebbe comportato un'”interruzione di servizio”.

Graduatoria interna di istituto: il figlio “referente unico” che assiste la madre con una disabilità “rivedibile”

Salvo – Sono un insegnante di scuola superiore. Mia madre (vedova), è impossibilitata a deambulare, per questo motivo e stata dichiarata dalla ASL:PORTATORE DI HANDICAP IN SITUAZIONE DI GRAVITA’(COMMA 3 ART. 3) ai sensi della lex 104/92. REVISIONE:  SI anno 2014 mese 01. A scuola sono titolare di cattedra, nel comune dove risiede mia madre. In questi giorni hanno fatto le graduatorie d’Istituto e non mi hanno riconosciuto la precedenza, asserendo che la precedenza spetta solo a colore che hanno la legge 104 SENZA REVISIONE. E è mai possibile tutto ciò?

Permessi per motivi personali e familiari: Un Dirigente ci scrive

Dirigente – Ho appena letto la risposta a Luigi di Paolo Pizzo sulla fruizione dei permessi per motivi personali (Permessi: nel 2013 siamo ancora costretti a discutere sulla “concessione” o meno del permesso per motivi personali e familiari). Sono dirigente scolastico, e vorrei solamente segnalare le difficoltà che dobbiamo affrontare. Sappiamo bene quali novità siano contenute nel contratto 2007 per  l’attribuzione dei permessi, ma vorrei porre due questioni:

Graduatoria interna di istituto: attribuzione dei 6 pp. per assistenza al figlio, coniuge o genitore

Scuola – una docente di sc. sec. di 2^ gr. e’ in possesso di certificazione asl con questa dicitura “persona con handicap – art 3 comma 3 l. 104/92 per assistenza al familiare chiedo cortesemente: alla docente viene attribuito il punteggio di 6 punti? o no? nella graduatoria d’istituto dei soprannumerari? grazie per il chiarimento.

Assenze: malattia durante l’orario di lavoro e diniego dei permessi retribuiti per lutti

Angelica –  un’insegnante di scuola primaria. A scuola l’altro giorno abbiamo avuto un grande problema riguardante le assenze per malattia. Mi spiego meglio. Un paio di mesi fa è arrivata una circolare da parte della nostra Dirigente in cui ci diceva che se un’insegnante si assenta durante le ore di programmazione per malattia e porta certificato medico le ore non devono essere recuperate perché completamento orario. Mentre se durante le ore lavorative della mattina o del pomeriggio ti senti male e presenti certificato medico queste ore vanno recuperate. Perché questa disparità l’orario frontale con i bambini non è sempre completamento orario?

Assenza per malattia: come considerare i giorni di assenza del personale in part time verticale

Nives – Sono un’ Assistente Amministrativa supplente temporanea   con  contratto fino al 28/06/2013 8 (part- time verticale). I miei giorni lavorativi sono mercoledì – giovedì – venerdì. Mi sono assentata per malattia nei  miei 3 giorni lavorativi, poi ancora, nel primo giorno della settimana successiva (il mercoledì successivo con una nuova  malattia) e dal giovedì mi sono ricoverata per un intervento. La mia domanda è questa: i giorni che vanno dal sabato successivo alla prima malattia ,  al martedì che precede l’altro giorno di malattia, entrano nel  conteggio dei giorni di malattia o non vengono considerati?

Supplenze: la differenza tra la proroga e la conferma di un contratto

Alessandro – Gentili Lalla e Paolo, continuo a leggere nelle vostre risposte che  se il titolare  non rientra effettivamente in classe dopo una assenza  al supplente spetta la proroga del contrato dal giorno successivo all’ultimo contratto.  Io ho lavorato tutto l’anno 2011-2012 compreso scrutinio finale effettuato prima del termine delle lezioni ,   in  sostituzione di una collega in astensione facoltativa (dal 7 dicembre e fino al termine delle lezioni. )  il contratto era di 4 ore suddivise in 3 giorni.

Graduatoria interna di istituto: non è possibile valutare il concorso ordinario relativo all’infanzia se si è di ruolo nella primaria

Velia – Vorrei sapere se l’abilitazione conseguita con superamento del concorso per l’accesso in ruolo per la scuola dell’Infanzia conseguita precedentemente al  passaggio di ruolo ottenuto nella scuola Primaria dà diritto a punteggio nella  graduatoria interna per la scuola Primaria. Inoltre se l’encomio rientra nei titoli valutabili. Grazie.

Supplenze: la proroga del contratto al supplente già in servizio non dipende dall’articolazione dell’orario del titolare

Scuola  – Sono un DSGA dell’Istituto Comprensivo x. Abbiamo il caso di un docente che ha un contratto al 30/6 su spezzone orario,  con insegnamento il lunedì, martedì e mercoledì. Si è assentato fino a ieri 24  aprile che era mercoledì. Informalmente ci ha comunicato che si assenterà da  domani 26 fino al 4 maggio. Abbiamo nominato un supplente fino a ieri 24 aprile. Si chiede se la nomina dello stesso andrà effettuata da domani 26 fino al 4 di  maggio oppure da lunedì 29 aprile che è l’orario di servizio del titolare. Grazie.

Graduatoria interna di istituto: l’esclusione per chi fruisce dell’art. 21 della legge 104/92

Scuola – una docente di sc. sec. di 1^ gr. e’ in possesso di certificazione asl con questa dicitura “persona con handicap – art 3 comma 1 l. 104/92 con grado di disabilità’ superiore ai 2/3. chiedo cortesemente: la docente e’ esclusa dalla graduatoria d’istituto dei soprannumerari? grazie per il chiarimento.

Concorso docenti: data prova pratica ambito A1 regione Abruzzo

Massenzio – Sono uno dei fortunati che hanno superato la prova scritta dell’ambito A1 (il famoso studiolo…). Volevo sapere se vi sono notizie sulla data prevista per l’espletamento della prova pratica in Abruzzo, considerato il fatto che l’11 aprile è stato emesso il comunicato con l’elenco degli ammessi allegando una nota che recitava "A breve verrà pubblicato l’avviso contenente la data e le modalità di svolgimento della prova pratica" e che il 19 aprile è già stata estratta la tecnica di realizzazione della prova pratica stessa.

Maternità: calcolo dell’astensione ante-parto e post-parto considerando la data presunta del parto

Maria – sono un’insegnante e dovendo essere in maternità obbligatoria tra un mese (8° mese) vorrei sapere se il calcolo effettuato dalla mia scuola è corretto…. la maternità inizia dal mese prima del parto considerando utile a tale fine lo stesso giorno in cui si partorisce? nel mio caso parto previsto il 25 giugno,maternità il 25 maggio? non sarebbe così un mese più un giorno?nel senso che  il giorno del parto non deve essere considerato,quindi in maternità dal 24 maggio ultimo giorno di lavoro il 23? grazie per la risposta.

Assenze per malattia: periodo di comporto e trattenuta legge 133/08

Marco – Sono un docente con incarico annuale (fino al 31 agosto 2013), vorrei gentilmente sapere come mai mi siano state operate trattenute per un mio giorno di malattia (in data 15/11/2012, regolarmente certificato dal mio medico curante), dal mio stipendio di aprile 2013: La cosa mi preoccupa sopratutto per il fatto che attualmente sono a casa con prognosi di 20gg. a seguito di intervento chirurgico,e quanto mi costerà questa operazione? Non esiste quindi più la retribuzione in caso di malattia? Ringraziando porgo i miei più cordiali saluti.