Esami di Stato: anzianità di servizio di ruolo valida per il requisito di Presidente

Arianna – Buonasera, sono una docente della scuola superiore della provincia di Siena e vorrei porre un quesito in merito al requisito dei dieci anni di servizio di ruolo che si devono possedere per poter partecipare agli esami di maturità come presidente di commissione negli istituti di istruzione di secondo grado.

Il quesito è il seguente: i famosi dieci anni di servizio di ruolo a) devono essere computati a partire dalla data di immissione in ruolo oppure b) vale (e va sommato agli anni di ruolo effettivi) anche il servizio precedentemente prestato e maturato, il cosiddetto preruolo, che è riconosciuto nella ricostruzione della carriera ai fini giuridici ed economici?

Mi sono rivolta al vostro sito non avendo trovato altrove risposte concordanti. La segreteria della mia scuola dice di optare per l’interpretazione a) più restrittiva e insieme ad altri colleghi sono stata invitata a ritirare la domanda da presidente e presentare solo quella da commissario, avendo dieci anni di servizio di ruolo solo nel caso dell’interpretazione b) più estensiva.

Ho provato a leggere da sola la normativa ma non viene di fatto specificato niente al riguardo, almeno così mi è sembrato.

Vi pregherei di rispondermi nel modo più tempestivo e chiaro possibile, così da poter correggere la mia domanda con certa sicurezza. Grazie

Lalla – gent.ma Arianna, la risposta è contenuta nel modello della domanda

"Nella casella "Anni di servizio in ruolo" dovrà essere indicata l’anzianità di "servizio in ruolo" maturata dall’aspirante. L’anzianità di servizio in ruolo deve comprendere solo gli anni di servizio riconosciuti ai fini giuridici ed economici, escludendo quelli riconosciuti ai soli fini economici."

Quindi sì al preruolo ritenuto valido sia a fini giuridici che economici

Posted on by nella categoria Esami di stato
Versione stampabile
ads ads